“L’Università della Basilicata affronta l’emergenza ma continua a lavorare al futuro. Negli stessi giorni in cui tutta la comunità accademica sta facendo un grande sforzo per continuare la sua attività educativa, l’Ateneo lucano avvia anche un progetto che guarda al futuro, in particolare allo sviluppo del turismo, uno dei settori più duramente colpiti dall’emergenza sanitaria.”

E’ quanto si legge in un comunicato stampa in cui si annuncia che oggi,

“Venerdì 27 marzo 2020, nelle modalità di teleconferenza consentite dalle misure di prevenzione, si terrà la prima riunione del progetto di cooperazione internazionale THEMATIC, finanziato dal programma Europeo INTERREG ADRION https://www.adrioninterreg.eu/.

THEMATIC unisce in partenariato 9 partners, da 6 Paesi dell’area Adriatico Ionica: oltre all’Università della Basilicata, Lead Partner partecipano l’Agenzia di Promozione Turistica della Basilicata, e università, agenzie di sviluppo territoriale ed imprenditoriale della Slovenia, Croazia, Serbia, Albania, Grecia.

Il progetto, che dura 2 anni, si propone l’obiettivo di creare nuovi modelli di successo nel campo del turismo tematico, culturale, naturalistico.

Parole chiave saranno la sostenibilità e l’accessibilità, principi ampiamente condivisi e praticati dall’Università della Basilicata in tutte le sue attività.

Il progetto si propone come un’essenziale base di lavoro per pensare al dopo crisi, quando anche il turismo culturale nel Mediterraneo dovrà rinnovarsi profondamente per ripartire.