lunedì, 5 Dicembre , 2022
HomeCulturaCon Vignale al Muv l'ultimo respiro del thriller...

Con Vignale al Muv l’ultimo respiro del thriller…

Il libro non lo abbiamo letto, ma a leggere le recensioni e le riflessioni dell’autore Livio Vignale siamo davanti a un concentrato di suspense, in bilico sulla corda di intrighi internazionali, formule di farmaci business e appetiti di gruppi di affare e malaffare che puntano dritto a ricavi stratosferici, magari da trasferire nel sommerso dei bit.., coin, finchè alla fine…Si trarrà l’ultimo respiro o sospiro di soddisfazione.

Ne sapremo di più sabato 18 dicembre nella presentazione che l’autore farà a Matera, presso il Muv, in un clima da atmosfera prenatalizia e che magari offrirà spunti per un lavoro da ambientare tra habitat rupestre e civiltà dei Sassi.

Del resto in città c’è una buona schiera di appassionati di libri gialli e o ”noir” se preferite, in formato cartaceo naturalmente. Ken Follett O John Grisham del resto hanno poco a che fare con il virtuale o con il cyber mondo. Ma non si sa mai. Fino all’ultimo respiro, dell’ultimo rigo, dell’ultima pagina…


LA NOTA DI PRESENTAZIONE

Presentazione di
Oltre l’ultimo respiro
Di Livio Vignale

Sabato 18 dicembre 2021
Presso la sede del MUV Matera alla via Casalnuovo, 239 ore 18.00
Relatore dott. Giuseppe Verrastro.

Stefano Tolsi è il capo ricercatore della filiale di Bari di un colosso farmaceutico statunitense, la Longlife Chemicals. La produzione del Traveres, un farmaco destinato alla cura di una malattia degenerativa, fa gola alla mafia internazionale intenzionata a trasferirlo sul mercato nero della sanità. Sembra questa la chiave di una serie di omicidi che investono di sangue il capoluogo pugliese. La tranquilla vita di Stefano viene così travolta e suo malgrado si trova invischiato in una situazione ingarbugliata, che vedrà l’intervento dell’Fbi e il trasferimento della moglie e delle due figlie in una località protetta. Insieme alla sua amica di sempre nonché collega, Daniela, diventa protagonista di un’indagine tortuosa, che si rivela essere anche un viaggio nei sentimenti e un tuffo nel passato. Verità nascoste, colpi di scena, un intreccio di vicende che lasciano con il fiato sospeso in attesa del finale, oltre l’ultimo respiro.

Livio Vignale nasce a Bari il 6 novembre 1964 ed è impiegato nella pubblica amministrazione. Negli anni post-diploma si divide tra i primi lavori e la sua grande passione, la musica. Si iscrive alla Siae superando gli esami di autore della parte letteraria e compositore non trascrittore.”

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti