Andare in vacanza e iniziare la propria avventura, che sia lunga poche ore o diverse settimane, partendo dall’ABC.

Tranquilli non bisogna studiare anche in ferie ma lasciarsi “formare e trasformare” da chi quell’alfabeto di emozioni lo conosce bene, tanto da farne un brand  al servizio del turista……”attivo”!

E’ l’ABC della Puglia un’associazione Sociale, Turistica e Culturale, voluta da tre ragazze (i cui cognomi sono le iniziali di ABC), accomunate dalla passione per la propria terra e il proprio lavoro, pronte ad offrire esperienze uniche e irripetibili, di ampliamento di conoscenze, di approfondimento dei rapporti interpersonali, di gastronomia.

Camomilla alla masseria Circiello

Tre socie-amiche, Lucrezia Argentiero, Maria Bruno e Mimma Cavallo, che nell’incantevole Valle D’Itria, tra il bianco dei trulli e delle masserie, dei muretti a secco e delle strutture ricettive propongono diverse soluzioni e simpatiche e creative alternative alla classiche vacanze stancamente propinate dai tour operator togliendoci, allo stesso tempo,  dal fastidioso e spesso faticoso “fai da te” di un noto turista della reclam che il più delle volte finisce con un, Ahi Ahi Ahi.

E se un tempo la vacanza era sinonimo di dolce far nulla, oggi la parola d’ordine è “esperienze”, di autenticità, di avere un contatto diretto con la natura, con le cose, con le persone che vivono nel luogo scelto per le ferie. Al piacere di staccare la spina si unisce, dunque, il desiderio di voler “fare qualcosa” di diverso.  Ed ecco pronti i pacchetti dall’A….B…C…

Dall’ortoterapia, del pacchetto “A tutta natura”con una passeggiata nell’orto, con riconoscimento degli ortaggi, una prova di semina, la messa a dimora di piccole piantine, la raccolta degli ortaggi, frutta e fiori (e tutto quel che si raccoglie si può portare via), quale rimedio contro lo stress e un valido aiuto detox, a “Con le mani in pasta” per cimentarsi, con tanto di cappello e grembiule da fornaio, a provare a dare forma alle mitiche orecchiette ed ai tradizionali prodotti da forno, passando prima dalla “Bio-Pizzica”danza ricca di movimento ma anche momento di raccoglimento interiore per poter meglio liberare le proprie energie. Pacchetti a partire da 20 Euro da sperimentare presso la Masseria Circiello a Ceglie Messapica.

Ma per i più esigenti e per quanti volessero andare dopo l’ABC, interessante il pacchetto, “Piglia la Puglia”, che include il soggiorno in case di campagna o nel centro storico di Ceglie Messapica.
4 giorni e 3 notti in Valle d’Itria per vivere appieno il Tacco d’Italia, a contatto con la cultura contadina e le persone. Per assaporare i piaceri della tavola  e delle tradizioni e per lasciarsi andare al ritmo di una musica che “smuove” il corpo e l’anima. E per scoprire i paesi limitrofi come Martina Franca, definita la “perla della Valle d’Itria”, così nobile con i suoi palazzi e i motivi decorativi sinuosi sulle finestre, che sembrano ricami in pietra ed evocano il barocco o i vicoli di Cisternino, o ancora il borgo bianco di Ostuni.

ceglie 32.tif

Per info, non rimane altro che consultare il sito http://abcdellapuglia.com o la pagina social,  https://www.facebook.com/abcdellapuglia e preparare la valigia. E a farvi vivere tutto il resto dell’alfabeto emozionale ci penseranno loro.