martedì, 16 Luglio , 2024
HomeTecnologiaServizi digitali? Altro che hub…Ad Altamura si insegna come usarli

Servizi digitali? Altro che hub…Ad Altamura si insegna come usarli

Un esempio di buone pratiche che aiuteranno non poco a quanti, aldilà della alienante e poco formativa della miriade di foto,video e messaggi che passano per la dimensione social, quanti potrebbe e dovrebbero utilizzare il web a fin di bene.Magari per evitare di incappare nei tempi lunghi della burocrazia, per il rilascio di un certificato, la compilazione di una domanda, l’accesso a un servizio con tutto quel siglario della P.A ( che sta per pubblica amministrazione) che passa per spid, PagoPa, e via elencando. Ad Altamura sono stati attivati due punti di facilitazione digitale per ‘’promuovere l’inclusione e la alfabetizzazione digitale, nei quali i cittadini, grazie alla disponibilità di operatori qualificati possono ricevere assistenza nell’accesso ai servizi digitali. Una iniziativa dell’Amministrazione comunale, che aiuterà e non poco a superare la condizione da ‘’O.O’’. Meno slogan e tanto senso pratico. Altrimenti le nuove tecnologie, di uso comune per gli addetti ai lavori, e accompagnate spesso da slogan e anglicismi poco comprensibili, contribuiranno a tenere alte le barriere tra cittadino, enti pubblici e non solo.

Comunicato.
Attivati due Punti di facilitazione digitale: le sedi a cui rivolgersi e gli orari.
Sono in funzione ad Altamura i primi punti di facilitazione digitale attivati nel Centro Aperto Minori di Via Londra e nel Centro Sociale polivalente per Anziani “Simone Viti Maino” in Viale Martiri del 1799, 5A. Gli sportelli/punti di facilitazione digitale sono luoghi fisici pensati per promuovere l’inclusione e l’alfabetizzazione digitale, nei quali i cittadini, grazie alla disponibilità di operatori qualificati, possono ricevere assistenza nell’accesso e nell’uso dei servizi digitali. In particolare:
– supporto individuale e su richiesta nell’utilizzo di Internet e dei dispositivi digitali per operazioni quali l’accesso a servizi digitali come SPID e PagoPA, nonché l’utilizzo del digitale nella vita quotidiana;
– formazione/assistenza personalizzata per prenotare sessioni di formazione e assistenza individuale, durante le quali i facilitatori digitali li accompagneranno nell’utilizzo di internet, delle tecnologie e dei servizi pubblici digitali;
– formazione in gruppi, sia in presenza sia tramite canali online, per accedere a formazione su misura per le diverse esigenze. I corsi possono includere applicazioni pratiche, esercitazioni, risoluzione di problemi pratici e approfondimenti su temi specifici;
– formazione online per i cittadini interessati ad apprendere e sviluppare competenze digitali in modo indipendente, quando e dove lo desiderano;
– informazioni e supporto alle domande per accedere al RED – Reddito di dignità 2023, la misura di sostegno attivata dalla Regione Puglia.

Il progetto di facilitazione digitale ha come obiettivo generale l’accrescimento delle competenze digitali di base dei cittadini baresi, al fine di favorire l’uso autonomo, consapevole e responsabile delle nuove tecnologie. Questo permetterà di promuovere il pieno godimento dei diritti di cittadinanza digitale attiva da parte di tutti i cittadini e di incentivare l’uso dei servizi online, semplificando il rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Coloro che vorranno avvalersi del servizio di facilitazione digitale potranno recarsi presso le sedi, nei seguenti orari.
Centro Aperto Minori: dal Lunedì al Giovedì dalle ore 08:30 alle 13:30, il Venerdì dalle ore 08:30 alle 12:30.
Centro Sociale polivalente per Anziani “Simone Viti Maino”: dal Lunedì al Giovedì dalle ore 08:30 alle 13:30, il Venerdì dalle ore 08:30 alle 12:30.
Per ulteriori informazioni: 3285376041 (anche whatsapp) – puntidigitaliauxilium@gmail.com.

Comunicato.
Scuola: sostituzione infissi nell’istituto Viti Maino per completamento aule della scuola IV Novembre
Con la pausa estiva delle attività didattiche, nell’istituto Viti Maino sono in corso i lavori di sostituzione dei vecchi infissi in modo da completare le nuove aule, realizzate l’anno scorso, della scuola IV Novembre.

Dopo la chiusura dell’edificio scolastico IV Novembre in viale Martiri per vulnerabilità sismica (dicembre 2022), il Comune ha varato un piano emergenziale per consentire la frequenza degli alunni. Il progetto è stato diviso in due stralci: il primo, già effettuato, per la pitturazione e l’adeguamento degli ambienti scolastici (in collaborazione con un gruppo di imprenditori altamurani); il secondo – in fase di esecuzione – riguarda l’ammodernamento di porte e finestre, sia al piano terra che al primo piano.

Su un totale di spesa impegnata di 390.000 euro per il programma complessivo di interventi, l’investimento per la sostituzione di infissi è pari a 206.500 euro. Da segnalare, tra l’altro, che le nuove finestre del primo piano rispecchiano il disegno delle finestre pre-esistenti, nel rispetto del vincolo storico-culturale del “Viti Maino”. Si completerà, quindi, la manutenzione straordinaria dell’immobile comunale dove è stato possibile trovare una collocazione alternativa e immediata agli alunni della scuola IV Novembre.

centro-polivalente.jpg

istituto-vitimaino.jpg

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti