“L’Olimpia Underground Kobe Bryant, in via Lazzazzera a Matera, ha ospitato nel pomeriggio di sabato 5 settembre il “Final Sport Event” di EIE – Easybasket In Europe, progetto Erasmus + che ha come capofila l’Olimpia Basket Matera e come partner FIP – Federazione Italiana Pallacanestro, APD Pielle Basket Matera, ASD Cultura e Sport Matera, Istituto Comprensivo “G. Pascoli” Matera, Lietuvos Sporto Universitetas (Università dello Sport della Lituania), Czech Basketball Federation (Federazione Pallacanestro Repubblica Ceca), Deutscher Basketball Bund (Federazione Pallacanestro Germania), Danmarks Basketball Forbund (Federazione Pallacanestro Danimarca) e Fundaciòn Red Deporte y Cooperaciòn (ONG di Madrid).”

E’ quanto si legge in un comunicato che così prosegue:

“Dopo la fase a distanza causa Covid – 19, i partner hanno ultimato la redazione della Guida Easybasket
che verrà pubblicata nelle diverse lingue dei paesi coinvolti nel progetto. 

In fase di finalizzazione è invece la piattaforma web e-learning, fondamentale per divulgare la innovativa
metodologia di approccio ad una coinvolgente disciplina riservata ai bambini dai 5 agli 8 anni. Il progetto
prevede inoltre la realizzazione di un quarto output intellettuale, legato all’applicazione del modello
Easybasket, anch’esso prossimo alla conclusione.

L’evento sportivo finale, che rappresenta un punto di arrivo, è stato coordinato dal Prof. Maurizio Cremonini, technical manager del progetto Easybasket In Europe e Responsabile Tecnico Nazionale del Settore Minibasket della FIP, coadiuvato da Roberta Regis, componente dello Staff Nazionale Minibasket e Scuola della stessa Fip.

È stata l’occasione per verificare sul campo i notevoli progressi di un lavoro di formazione ed educazione
portato avanti sin dal gennaio 2019: il nuovo modello della disciplina Easybasket, sviluppato durante i due
anni di progetto, è stato applicato nella pratica con giochi e mini-partite che hanno coinvolto tutte gli atleti.

L’evento sportivo finale è stato organizzato con il supporto del CSI – Comitato Provinciale di Matera e il
coordinamento di Olimpia Matera: per le restrizioni in corso, causa pandemia, l’evento si è svolto solo a
livello interregionale, con la partecipazione di società di pallacanestro dei paesi limitrofi. Hanno partecipato
all’evento con propri istruttori ed atleti, in numero ridotto: ASD Murgia Basket Cassano delle Murge (BA),
Libertas Altamura (BA), Ballers Molfetta (BA), Scuola Basket Delfini Monopoli (BA), Fortitudo Trani, ASD
Polisporting Grassano (MT), APD Pielle Matera (MT).

L’attività ludico-motoria si è svolta in piena sicurezza nel rigoroso rispetto del distanziamento sociale e delle
norme anti Covid-19, seguendo il protocollo che la Federazione Italiana Pallacanestro ha stilato lo scorso 3
Agosto 2020 (vedi sito FIP).

Il risultato è stato una grande festa della pallacanestro per bambini entusiasti di riprendere finalmente
l’attività sportiva, dopo i difficili mesi del lockdown. Al termine della piacevole giornata, le premiazioni alla
presenza di alcuni partner del progetto, del presidente dell’Olimpia Basket Matera, Ing. Rocco Sassone, e
del project manager EIE, Sergio Galante.

La chiusura ufficiale del progetto, di durata biennale, è fissata per il prossimo 10 ottobre con il Multiplier
Sport Event, da tenersi a Matera: sarà l’occasione per ribadire di aver creato una rete sostenibile per
generare e promuovere buone pratiche, incrementando la partecipazione allo sport.”