Siete pronti? Salvatore Adduce, presidente della Fondazione ”Matera-Basilicata 2019” non ha resistito e ha voluto verificare sul campo- prima della levataccia di sabato 5 ottobre per la ”Run 5.30″ – la sensazione di provare a vedere e a orientarsi con gli occhiali zebrati che simulano le ipovisioni. Mica facile ma il fondo scuro per certi versi è quello degli occhialini da saldatore, di provenienza asiatica, che si possono acquistare per ricordo nell’anno da capitale europea della cultura. Due ”montature” che guardano comunque al futuro. Ma ora conta il presente e la corsa è dietro l’angolo, con i ragazzi e gli operatori dell’Asd Pegaso di Matera, entusiasti per cimentarsi con una prova davvero unica che si terrà a un orario speciale, le 5.30 del mattino,con persone ”speciali” che apprezzano il silenzio, i percorsi senz’auto e di camminare e correre con persone disabili lungo un itinerario che , a Matera, toccherà luoghi e monumenti del cuore antico. E’ la ” Run 5.30 Yellow edition”, la corsa gialla anche per il colore delle magliette dei partecipanti , svoltasi il 3 maggio scorso a Sassuolo e Modena su iniziativa del festival ”SportivaMente” che unisce eventi sportivi, di cultura sportiva e di inclusione sociale. L’iniziativa, che si svolgerà su un percorso di cinque chilometri, con partenza e ritorni in piazza Vittorio Veneto e ritorno dopo aver attraversato i rioni Sassi, è stata presentata dai promotori dell’iniziativa l’ ex pallavolista della Pvf Matera Barbara Fontanesi e da Franco Cosmai referente del festival SportivaMente,nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Fedele Di Canio responsabile area manager Basilicata della Banca Popolare dell’Emilia Romagna e da Salvatore Adduce presidente della Fondazione ”Matera-Basilicata 2019” che sostengono la manifestazione. Alla corsa si potrà partecipare anche correndo uniti tenendosi con un laccetto o spingendo una carrozzina oppure inforcando degli occhiali che simulano le ipovisioni. Il festival SportivaMente ha sposato la campagna #yellowtheworld, lanciata da Noysyvision onlus per sensibilizzare enti e istituzioni all’ accessibilità degli ambienti urbani agli ipovedenti. Naturalmente passaparola e colleghi dello sport invitati anche a praticarlo, Piero Quarto compreso, che ha condotto la conferenza stampa di presentazione. Caffè e colazione nel segno del giallo…
COME ISCRIVERSI
Si possono effettuare sul sito web www.festivalsportivamente.it o previa prenotazione all’indirizzo mail run@festivalsportivamente.it. I biglietti si possono inoltre acquistare in tre punti vendita di Matera: alla Boutique Fashion B di piazza Matteotti 13, al Time Out di via Roma 60 e alla Legea di via Nazionale 101. Infine è attiva una linea per messaggistica WhatsApp: 338-9648113.

I PARTNER
Run 5.30 “Yellow edition” è organizzata dal Festival SportivaMente: un progetto ideato, attivato e sostenuto dalle associazioni Fuori Campo 11 (presieduta da Barbara Fontanesi, materana d’adozione ed ex giocatrice della “mitica” PVF Matera) e Young Volley. L’evento è realizzato in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano comitato provinciale di Matera e comitato regionale della Basilicata, Run 5.30 Italia, NoisyVision onlus e Retina Italia onlus; ed è promosso dalle associazioni Genitori H24, Aias (Associazione Italiana Assistenza Spastici), Comitato Paralimpico dalla Basilicata (delegazione di Matera), Il Puzzle, Centro Danza, Cooperativa Fratello Sole di Irsina, UICIL (Unione Ciechi ed Ipovedenti lucani), UIC (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – sede di Matera). La manifestazione è sostenuta da BPER Banca, Decathlon, Assicurazioni Generali (sede di Matera) e Croce Rossa Italiana (comitato di Matera). L’iniziativa gode del patrocinio morale del Comune di Matera e della Fondazione Matera – Basilicata 2019, onorandola della presenza nel cartellone eventi legato alla Capitale europea della Cultura 2019.

UN’ONDA GIALLA PRONTA A INVADERE MATERA: ARRIVA
LA RUN 5.30 “YELLOW EDITION”, UNA MAGICA CORSA TRA I SASSI

MATERA – Un’onda gialla sta per invadere Matera: è la Run 5.30 “Yellow edition”, la corsa – camminata che alle 5.30 del mattino di sabato 5 ottobre si diffonderà lungo le strade della città antica, permettendo a tutti i partecipanti di cominciare il giorno nel segno dello sport e dell’attività fisica in un orario speciale, così come speciali saranno le persone che vi prenderanno parte. Arriva infatti a Matera uno straordinario evento sportivo, inserito nel programma appuntamenti della Capitale europea della Cultura 2019, che declina la disciplina del running nel segno dell’inclusività e della condivisione di valori sociali. L’iniziativa è organizzata dal Festival SportivaMente, un contenitore di eventi sportivi e incontri in materia di responsabilità civile, dove il gioco e la parola diventano un’occasione per parlare di inclusione, autonomia e accoglienza delle diversità; il Comune di Matera e la Fondazione Matera – Basilicata 2019 la onorano del patrocinio.
L’EVENTO – Replicando un appuntamento andato in scena lo scorso 3 maggio a Sassuolo di Modena, e come illustrato nella presentazione alla stampa e alla città andata in scena mercoledì 2 ottobre negli uffici del partner Bper Banca a Matera, in sostanza si tratterà di una corsa – camminata non competitiva di 5 km alle 5.30 del mattino. Il via è previsto dalla spettacolare location di piazza Vittorio Veneto, dove l’obiettivo è di far incontrare tanti amici che si identificano nello slogan dell’ente organizzatore: «Oltre le barriere, insieme si può!». Questa speciale manifestazione di running ha una particolarità che la rende unica: la possibilità di correre uniti tenendosi per mano, legati con un laccetto, indossando particolari occhialini che simulano alcuni tipi di ipovisione, spingendo una carrozzina o semplicemente scegliendo di camminare da solo o in compagnia. Gli occhialini in realtà vogliono rappresentare uno stimolo ad andare oltre le nostre barriere, reali o immaginarie, per ricordarci che esistono infiniti modi per guardare il mondo e che la diversità di sguardi arricchisce chi si lascia contaminare.
L’ESPERIENZA – La Run 5,30 “Yellow edition” sarà dunque l’occasione per far vivere l’esperienza dell’attività sportiva in una città vista sotto la luce dell’alba chi vuole semplicemente camminare o correre in compagnia, chi per camminare e muoversi ha bisogno di un bastone, una sedia a rotelle e chi invece ha bisogno di un compagno, un aiutante o chi ha inventato un modo diverso di muoversi. Si correrà in giallo perché Festival SportivaMente ha sposato la campagna #Yellowtheworld, lanciata da NoisyVision onlus per sensibilizzare all’accessibilità di ambienti urbani e servizi agli ipovedenti, e perché giallo è il colore di una corsa o di un cammino che si può fare insieme, lasciandosi guidare, accompagnando qualcuno, avanzando insieme, ognuno coi propri limiti, risorse, tempi e modalità, per scoprire che il piacere dello sport condiviso si moltiplica. E dopo, tutti a fare colazione!
COME ADERIRE – Da alcune settimane sono aperte le iscrizioni all’appuntamento che ha un canale online attivo: le adesioni sono in corso attraverso il sito web www.festivalsportivamente.it, con reindirizzamento alla piattaforma Endu, o previa prenotazione all’indirizzo mail run@festivalsportivamente.it. I biglietti si possono inoltre acquistare in tre punti vendita di Matera: alla Boutique Fashion B di piazza Matteotti 13, al Time Out di via Roma 60 e alla Legea di via Nazionale 101. Infine è attiva una linea per messaggistica WhatsApp dedicata: 338-9648113. La caratteristica maglia gialla e il kit di partecipazione si possono ritirare venerdì 4 dalle 10 alle 18 negli uffici del Csi Matera in via degli Aragonesi 11.
L’ORGANIZZAZIONE – Run 5.30 “Yellow edition” è organizzata dal Festival SportivaMente: un progetto ideato, attivato e sostenuto dalle associazioni Fuori Campo 11 (presieduta da Barbara Fontanesi, materana d’adozione ed ex giocatrice della “mitica” PVF Matera) e Young Volley. L’evento è realizzato in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano comitato provinciale di Matera e comitato regionale della Basilicata, Run 5.30 Italia, NoisyVision onlus e Retina Italia onlus; ed è promosso dalle associazioni Genitori H24, Aias – Associazione Italiana Assistenza Spastici, Comitato Paralimpico dalla Basilicata – delegazione di Matera, Il Puzzle, Centro Danza, Cooperativa Fratello Sole di Irsina, UICIL – Unione Ciechi ed Ipovedenti lucani, UIC – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sede di Matera. La manifestazione è sostenuta da BPER Banca, Decathlon, Assicurazioni Generali – sede di Matera e Croce Rossa Italiana – comitato di Matera. L’iniziativa gode del patrocinio morale del Comune di Matera e della Fondazione Matera – Basilicata 2019, fregiandosi della presenza nel cartellone eventi legato alla Capitale europea della Cultura 2019.
IL COMMENTO – Spiega Barbara Fontanesi, componente dello staff organizzatore dell’evento: «Lo sport è un metalinguaggio universale: un calcio di rigore, un canestro o una schiacciata sono comprensibili in un paesino sperduto della Cina così come in una metropoli come New York. Ed è per questo motivo che noi usiamo la metafora dello sport per trasmettere concetti importantissimi che parlano di inclusione sociale, di accoglienza, delle nostre diversità, della nostra specificità che ci rende unici: dunque con la Run 5.30 “Yellow edition” saremo a Matera proprio per portare in viaggio questi messaggi assolutamente significativi. Sabato aspettiamo i materani, e più in generale gli sportivi, per correre uniti mano nella mano o indossando particolari occhialini o, ancora, bendati per dimostrare che anche con gli occhi coperti insieme si può». Aggiunge Franco Cosmai: «Siamo molto orgogliosi di organizzare un evento come questo a Matera proprio nell’anno nel quale è Città europea della Cultura, perché a nostro avviso non c’è niente di meglio dello sport come mezzo per “fare” cultura e soprattutto per trasmettere cultura sui temi che vogliamo evidenziare come il rapporto tra sport e disabilità».

Ulteriori informazioni e aggiornamenti sulla kermesse sono reperibili sul sito web ufficiale www.festivalsportivamente.it e sulle pagine social dell’iniziativa, sulle quali vengono forniti contenuti e contributi multimediali in tempo reale: www.facebook.com/FestivalSportivaMente, www.instagram/festival_sportivamente e www.twitter.com/F_SportivaMente.