La speranza è sempre l’ultima a morire, ma contano i fatti e il Rende – società di calcio di serie C- si è fatta i conti in tasca e con la lettera che pubblichiamo di seguito ha preferito rinuciare a disputare le gare internne di campionato a Matera, presso lo stadio ”XXI Settembre-Franco Salerno”. Si chiude un capitolo con tante aspettative, incontri e percorsi illusori e ambiziosi per un futuro che in corso d’opera avrebbe potuto tingersi di bianco azzurro. Così non è stato e ognuno, dalla sua parte, tiri fuori le valutazioni che crede. Al Rende auguriamo migliori fortune, Alle nostre squadre che militano nei campionati regionali di prima e seconda categoria l”auspicio di concludere in vetta i campionati e di ottenere il sostegno adeguato dalla città, che si tratti di Enti locali e di imprenditori economici. Auspichiamo che si possano unire le forze anche se, obiettivamente, e memori di esperienze passate occorrerebbe un miracolo e qualche passo indietro perchè possa accadere. Torneremo, torneremo in ”Quarta serie” come ripeteva uno slogan della tifoseria biancoazzurra di mezzo secolo fa…Altri tempi. Ma la palla è rotonda

AI SINDACO

del Comune di Matera

AII’ASSESSORE ALLO SPORT

del Comune di Matera

AII’ASSESSORE AI LL.PP.

del Comune di Matera

AII’ASSESSORE ALLA POLIZIA LOCALE

del Comune di Matera

AII’ASSESSORE AL PATRIMONIO

del Comune di Matera

AI DIRIGENTE ALLO SPORT

del Comune di Matera

AI DIRIGENTE AI LAVORI PUBBLICI

del Comune di Matera

AI DIRIGENTE DELLA POLIZIA LOCALE

del Comune di Matera

A1 DIRIGENTE ALLE FINANZE

del Comune di Matera

AI DIRIGENTE AL PATRIMONIO

del Comune di Matera

e, p.c.

QUESTURA DI MATERA

Agli ORGANI DI STAMPA

Gent.mi,

in questi giomi abbiamo ricenrto la Vs. comunicazione prot. n. 088735/2019 datata 07.11.2019, di notifica

della delibera di Giunta comunale n. 486 del 7/11/2019 che disciplina la Concessione d’uso temporaneo del

Campo Sportivo ed amessi spogliatoi dello Stadio Comunale XXI Settembre Franco Salemo – Matera.

Ci siamo immediatamente attivati per dar corso agli impegni assunti, primo tra tutti la predisposizione di una

proposta di adeguamento dello Stadio, secondo le prescrizioni previste dalla Lega Pro, con scomputo

dall’importo delle tariffe d’uso dovute in favore del Comune di Matera da parte di questa Società, ma

nonostante gli sforzi di tutti, sia del Comune che della Società, non si è riusciti a porre in essere i necessari

adempimenti minimi per svolgere a Matera la gara casalinga contro il Picerno.

Come anticipato nella ns. comunicazione del06111/2019, con estremo rammarico, abbiamo preso atto che non

sussistono più le condizioni per poter svolgere almeno 12 gare casalinghe a Matera e, dunque, gli investimenti

da effettuare ed i costi da sostenere per garantire |’utilizzazione del predetto impianto sportivo, non sono più

giustificabili.

Siamo davvero dispiaciuti dell’esito della vicenda, in quanto avevamo confidato che la disponibilità

dell’Amministrazione comunale potesse essere l’avvio di uno splendido percorso tra la Città di Matera e la nostra Società.

Voglio ringraziare iruranzitutto il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, e l’Assessore allo Sport, Giuseppe Tragni, che hanno fatto di tutto per legare il Rende Calcio 1968 a Matera Città perché haruro creduto che in

questo modo si riparlava il calcio professionistico a Matera, dopo il faliimento di tutte le iniziative locali.

Voglio poi ringraziare i dirigenti ed i dipendenti del Comune di Matera, in primis la dirigente dell’Ufficio

Sport, Giulia Mancino, e dell’Ufficio di Staff, Franco Dell’Acqua che ci hanno assistito e seguito in tutti

queste settimane per dare una definizione amministrativa al progetto del Rende Ca.lcio a Matera.

Voglio anche ringraziare quegli imprenditori e quei cittadini materani che, dopo un primo momento di comprensibile diffidenza, ci hanno dato il loro sostegno ed il loro appoggio, morale e materiale. Persone squisite e generose a cui va tutta la mia gratitudine.

Vi saluto affettuosamente e con grande stima, sapendo che io rimango sinceramente

saputo accogiiermi con affetto e sincera amicizia.

legato ad una Città che ha saputo accogliermi con affetto e sincera amicizia

Rende Calcio 1968

Amministratore Unico

Fabio Coscarellla