Mattia Ghirardello e Davide Borsi si presentano alla città di Matera e ai tifosi dell’hockey su pista. “Due ragazzi dalle grandiose qualità umane, prima che tecniche e sportive – ha spiegato il presidente della Sinus Hockey Matera, Gaetano Casino. Ragazzi straordinari, che ho avuto modo di conoscere e che dal loro primo giorno hanno dimostrato di essere delle persone serie e per bene, oltre che estremamente professionali. Dal punto di vista tecnico che dire: Borsi è un’ala molto offensiva e anche un attaccante cattivo sotto porta, un giocatore versatile che sarà molto utile al nostro allenatore, per la sua determinazione; Ghirardello ha un ruolo maggiormente di copertura, credo che possa essere considerato a pieno titolo un pilastro difensivo del nostro gruppo assieme a Lopez. Con loro guardiamo con fiducia alla prima di campionato, quando a Bassano sarà presente tutta la dirigenza della squadra per puntare al successo e partire con il piede giusto sin dalla prima gara”.

Due ragazzi pronti a dare tutto per portare Matera e la Sinus al successo. “Vorrei innanzitutto ringraziare il presidente per le belle parole e per avermi scelto – ha dichiarato Mattia Ghirardello, 23enne ex Valdagno, dopo aver giocato per tanti anni a Breganze. Sono giovane, ma ho tantissima voglia di vincere e in questa società si respira aria ambiziosa, vincere è la parola che si sente più spesso e ne sono molto felice. Sappiamo di dover lavorare tanto, come stiamo già facendo, per compattarci sempre più. Poi andremo in campo sempre per vincere e questo ci aiuterà a fare bene. Con la mentalità giusta – ha concluso Ghirardello – si possono portare a casa importanti risultati e traguardi”.
Concetti ribaditi dal più esperto collega. “Matera è una grande opportunità per me ha sottolineato il ventiseienne Borsi. Prima d’ora ho sempre giocato a Sarzana, società che ringrazio tantissimo per avermi fatto crescere, ma che aveva sempre puntato a campionati tranquilli, per la salvezza. Qui si punta a vincere sempre ed è un grande stimolo per noi giocatori. Poi la città è fantastica e piena di vita, l’accoglienza è stata stupenda. Ci sono – ha concluso Davide Borsi – tutte le prerogative per fare bene”.
Intanto, la società è già pronta a sbarcare in Europa. La qualificazione all’Eurolega femminile ha portato Gaetano Casino e i suoi collaboratori a lavorare a fondo anche sulla squadra femminile, che presto sarà rinforzata. Il primo appuntamento in Eurolega è fissato per il prossimo 29 novembre quando, ospite della Sinus Matera, sarà il Benfica, detentore del titolo e maggiore bacino per la Nazionale portoghese, seconda agli ultimi Europei disputati proprio a Matera. Ma, come ha ribadito Casino: “Noi vogliamo vincere, e per arrivare in fondo bisogna affrontare e battere soprattutto le migliori avversarie”. L’urna non è stata benevola neppure con gli uomini. In Coppa Cers l’esordio è fissato per il 24 ottobre, quando alla Tensostruttura arriverà il Carceda, formazione spagnola molto temibile. “Le avversarie più ostiche che ci potessero capitare – ha concluso Casino –, ma allo stesso tempo guardo oltre, sono onorato di portare la mia città, la mia Regione e la mia terra in Europa, viatico importante anche per lo sviluppo di relazioni internazionali, che in questo periodo di crisi possono fare molto bene e funzionare da marketing territoriale per l’intera Basilicata”.