Campioni, funamboli del parquet, che si divertono e fanno divertire magari lanciando una secchiata d’acqua all’arbitro o dondolando sull’anello del cesto o trattenendo la palla a spicchi più del dovuto, per una trovata o una acrobazia inventata al momento. Sono gli atleti statunitensi di una formazione di basket fuori campionato e fuori del comune, visto che si esibisce in tournèe un po’ ovunque. Tornano in Italia nel 2020 per un particolare messaggio di pace e uguaglianza che i ”giganti buoni” sanno dispensare tra palleggi, sospensioni, schiacciate, sorrisi e piroette. E con questa sono da 94 stagioni in tournèe.Lo scorso anno al tour parteciparono 25.000 sportivi. Gli appassionati li seguono sul web o sui canali satellitari. Lo abbiamo fatto per curiosità nei ritagli di tempo e sono davvero di un altro pianeta. Ci piacerebbe vederli al PalaSassi, visto che le date non vanno oltre Ancona. Non conosciamo il loro cachet, ma giriamo il suggerimento alla stessa Olimpia Bawer e a qualche imprenditore illuminato appassionato di pallacanestro perchè possa attivarsi per il 2021…Mai dire mai. E magari personalità come il sindaco di New York, Bill De Blasio, che ha un feeling particolare con Grassano( Matera) e i suoi concittadini, possono favorire questo percorso del basket a stelle e a strisce. Vediamo. A volte i sogni si avverano. Gli Harlem si esibiranno ad Ancona (11 marzo, PalaPrometeo), Forlì (12 marzo, Unieuro Arena), Varese (13 marzo, Enerxenia Arena), Milano (14 marzo, Mediolanum Forum), Genova (15 marzo, RDS
Stadium), Verona (16 marzo, AGSM Forum) e Trento (7 aprile, BLM
Group Arena) . Quanto ai prezzi del biglietto si va dai 50,40 euro di Assago agli 89,60 di Forli e Varese.Prenotazioni on line su ticketone.
Ma c’è una anticipazione già quest’anno. I Globettrotters saranno protagonisti al Festival dello Sport di Trento www.ilfestivaldellosport.it. Le cronache danno per presenti, il 12 ottobre, a un talk show con il coach Lou ‘Sweet” Dunbar ‘Handles’ Franklin, ‘Scooter’ Christensen e ‘Bulldog’ Mack prima di esibirsi al BLM Group Arena. Domenica 13 saranno nelle piazze, trasformate in un grande playground. E con loro le stelle del basket jugoslavo e una della NBA Baron Davis. Altro pianeta…Nel frattempo sostegno all’Olimpia e ai piccoli atleti (chissà Harlem Globetrotters fra 10 anni) del Minibasket in piazza.