Matera, città candidata a capitale della cultura europea 2019 è sede in questi mesi di numerosi avvenimenti di rilievo mediatico. Può essere annoverata fra questi anche la “sorpresa” fatta domenica ai tanti tifosi della Juventus da parte di Mariella Scirea, vedova del compianto campione Gaetano perito in un tragico incidente stradale.

 

Ha fatto tappa in città, infatti, quasi alla chetichella (ma solo fino a quando si è sparsa la voce), la Coppa consegnata ai Campioni d’Italia per la conquista dello scudetto 2013-2014. Il terzo di fila e tutti con il marchio di mister Antonio Conte.

 

Prima un gran galà nella Mediateca provinciale riservata ai soli soci degli Juventus Club Doc di Matera e Brienza (sono otto in tutta la Basilicata) i quali hanno avuto il privilegio del contatto diretto (con annesse foto ricordo) con il trofeo.

Poi la coppa è stata portata sul palco in piazza Vittorio Veneto dove la festa è continuata per tutti. Magliette, palloncini bianco-neri, bandiere, maxischermo e inno conditi dal garbato sfottò del “bravo presentatore” della serata ai tanti delle squadre avversarie che hanno gufato in questi anni e che non amano certo allo stesso modo dei presenti la “vecchia signora” di Torino.

 

Per Mariella Scirea, ideatrice e madrina del tour, nonché presidente nazionale del Coordinamento degli Juventus Club Doc, è un ritorno nella Città dei Sassi che, dal 1990, onora la memoria del marito con un torneo under 16 che si rinnova ogni anno. Ella ne fu, infatti, la madrina undici anni fa. La 18^ edizione si terrà dall’1 all’8 giugno 2014.

 

L’idea del tour nasce dall’esigenza di  consentire ai tanti che non possono recarsi a Torino di poter condividere i successi della squadra del cuore.