“La settima tappa della 150esima edizione del Giro d’Italia attraverserà la Basilicata secondo un percorso di 198 km con partenza da Diamante ed arrivo a Potenza.”

A darne comunicazione ufficiale è l’Assessore alle Attività Produttive con delega allo Sport Francesco Cupparo riferendo di aver condiviso con il Presidente Bardi e l’amministratore unico dell’Apt Nicoletti l’impegno di candidatura della Basilicata ad ospitare il 150esimo Giro d’Italia.

“La settima tappa, in programma il 13 maggio, toccherà i territori di Maratea, Trecchina, Lauria, il Monte Sirino, Sarconi, Grumento, Viggiano, Marsicovetere, Calvello, Abriola, Pignola, Sellata con arrivo nel centro del capoluogo di regione da cui i ciclisti ripartiranno il giorno dopo.”

“Oltre a rappresentare un evento sportivo di grande rilievo per tutti i lucani che sono appassionati di ciclismo e non solo – sottolinea Cupparo – sarà una vetrina formidabile per attrarre turisti e visitatori che avranno l’occasione di vedere in tv paesaggi e luoghi che attraverserà la Carovana Rosa. Successivamente saranno illustrate le iniziative che Regione, Apt e Comuni attueranno in occasione del Giro d’Italia.”

In proposito il Presidente vito Bardi ha dichiarato:

La notizia sul ritorno in Basilicata del Giro d’Italia che il 13 maggio 2022 attraverserà i bellissimi paesaggi del Sud del territorio lucano: Maratea, Trecchina, Lauria, il Monte Sirino, Sarconi, Viggiano, Calvello, Pignola, Sellata, per poi approdare con l’arrivo a Potenza, ci riempie di felicità e soddisfazione.

Si tratta di una grande occasione per la promozione nazionale ed internazionale di una parte molto importante, a livello turistico, della nostra magnifica regione. Noi ci faremo trovare pronti per accogliere nel migliore dei modi la Carovana Rosa, mostrando le capacità ricettive e logistiche all’avanguardia di cui disponiamo e intervenendo, anche, per rendere più efficienti le infrastrutture viarie su cui si svilupperà la tappa.

La natura lucana, i suoi Parchi, i nostri bellissimi borghi, il Capoluogo di Regione incastonato nelle montagne, si mostreranno per un giorno, attraverso le riprese video di Rai Sport, nelle case degli italiani e di molti Paesi del mondo. Ringrazio l’Assessorato allo Sport, APT e i Sindaci per la grande collaborazione. Un risultato che conferma la necessità di fare sistema per difendere al meglio i nostri territori”.