Buon giorno ai suonatori…anche al mercatino del modernariato e dell’antiquariato che Paolo Paladino organizza ogni terzo finesettimana del mese in piazza Vittorio Veneto,a Matera, e la novità ha sorpreso tanti. E così accanto a chitarre, violini, armoniche e fisarmoniche eccolo imbracciare archetto e violoncello. Quattro note sulle quattro corte di una famiglia di cui fanno parte anche viola e violino e Paolo Paladino ti azzecca la nota in rima, con accordo sulle onde del ricordo di Bach, Haydin e tanti altri. Non ha ancora il diploma ma, da quanto ci dice, ha preso la prima lezione dal maestro ” Son Bbun”, un italo materano che ha fatto fortuna negli States. A Paolo uno spartito d’eccezione con il ”FuoridalCovid” per la Resurrezione. Naturalmente concerto aggiornato tra un mese, con la Speranza…che la Pasqua porti davvero la resurrezione dalla crisi. Intanto si esercita per gli esami di ammissione al Conservatorio. Noi mettiamo la buona parola per una audizione nella sala ”Nino Rota”. Per l’auditorium c’è tempo…