Prezzemolo in ogni minestra, come si dice nella cucina della Città dei Sassi? E ne è la conferma la partenza per Milano di Eustachio Greco, plenipotenziario responsabile finanza, economato e programmazione del movimento APPeppino. A svelarlo il leader del movimento della chiave da 16 Giuseppe ”APPeppino” Siggillino che parla di un sostegno, in modi e tempi da definire, alla ricandidatura del sindaco Beppe Sala (PD) per le prossime amministrative.

” Eustachio è in missione su mandato del direttivo – afferma APPeppino- per consigliare, dare una mano, supportare con la esperienza politica ormai riconosciuta ovunque. Non potevamo tirarci indietro e il nostro Greco è la persona giusta per partire con il piede giusto. Tra Matera e Milano c’è un trait d’union che si chiama marketing politico programmatico con un occhio alla tradizione e l’altra all’innovazione, senza dimenticare che Matera era e resta (risultati a parte) un laboratorio in progress di idee, uomini e cose da fare. Con il vantaggio che a Milano e in Lombardia c’è quello che qui manca da sempre : la cultura d’impresa. E su questo il nostro movimento sa il fatto suo”. Nulla esclude che quella ”chiave da 16” spunti nel cartellone di liste a sostegno di Beppe Sala, Giuseppe come Siggillino, e nella campagna di marketing politico. Previsto anche un vertice a febbraio davanti alla ”Madunina” per mettere a punto i dettagli.

”Una missione – ci ha tenuto a precisare Vito Evangelista, che ha occhio e orecchio per gli affari- per noi a costo zero. Eustachio si è autofinanziato e a Milano, nel senso pieno del termine sta e gioca in casa. Per noi è una grande opportunità perchè Milan l’è una gran Milan. E su questo non ci piove…” Da Matera ”Stacchio” è partito con ombrelli parapioggia del lancio Lamborghini, prestatogli da APPeppino, e viveri di conforto preparati dallo staff femminile del movimento.

Antonella e Antonella sono,infatti, al lavoro per un gemellaggio con un menù a base di cotoletta alla milanese e cotolata alla materana, risotto e orecchiette e cima di rapa, ciabatta e focaccia, polenta e semolone, panettone e strazzate. Naturalmente con le due ”M” di Milano e Matera incrociate come le mani dei due Giuseppe Sala e Siggillino. G.S…Grandi supermercati della politica.