mercoledì, 28 Febbraio , 2024
HomesatiraA “La Machleet” Baccalè, patt’l i f(i)ccialatidd…

A “La Machleet” Baccalè, patt’l i f(i)ccialatidd…

Qualcuno potrebbe dire, dopo aver visto il video di Ergghiò dell’Immacolata, dedicata al Natale, della coppia ‘’made in Matera’’ Gabriele Chiancone e Sergio Palomba, che ‘’quelli’’ non si abbottano mai tra polemiche, pretesti, ricordi e inevitabile voglia di finire ogni discussione a tavola. E all’Immacolata, aldilà delle osservazioni di Sergio che l’8 dicembre è una festa consumistica, il buon Gabriele sull’onda che ‘’ Na vet ì Natel…” si è autoinvitato nella casa delle ‘’Tre Grazie’’ ( Marianna, Mariangela e Nicla) per una portata della tradizione. E così sono comparsi piatti con pettole, baccalà fritto e u’ f(i) ccialatidd o ‘’tartanidd’’, termine con il quale si indicavano a indicare anche le persone traccagnotte… Porzioni abbondanti con u ‘ F(i)ccialattidd a farla da padrone, un pane impastato con farina e seme di finocchio. Anche perché alla vigilia, a mezzogiorno, si stava leggeri o a digiuno per chi era osservante della tradizione. Finchè non arrivava il piatto di spaghetti al sugo con baccalà, che era il merluzzo. ‘’U’ llizz’’ come ha ricordato Chiancone, che aveva una parte residuale denominata ‘’ U’ Lizz stutch’’ per chi aveva poco da spendere e si accontentava. Nella testa del pesce si era soliti trovare un ossicino, simile alla figura sacra di un Madonna.

La benedizione dell’Immacolata arrivava in tavola e…sotto con le pettole, pasta lievitata andata a male (passet d’ llvet) che veniva fatta friggere nell’olio extravergine di oliva, a volte farcita di uva passa. E la prima, bollente di frittura, era offerta al re della casa…il mulo ( Martino o Bellino) che garantiva il lavoro dei campi o ad altro animale. Oggigiorno a fruirne sono il cane,il gatto o il Cavallo come ha fatto Gabriele. Mentre Palomba ha insistito, ma inutilmente, per il lancio della pettola… E così, tra ‘’mea culpa’’ e ricordi evangelici da compare di presepe, è venuto fuori lo slogan ‘’ Chi è senza peccato lanci la prima pettola’’. Sarà per la puntata del 13 dicembre, dedicata alle tradizioni di Santa Lucia. Per l’occasione Palomba, un segno dello Spirito Santo, toglierà gli occhiali per gridare al miracolo, mentre Chiancone intonerà ‘’Sul mare luccica l’astro d’argento, santa Luciaaa…’’ dalla gradinata della Chiesa di via del Corso, a pochi metri da negozi, bar e panifici della filiera gastronomica locale. Anche questa è tradizione

DALLA PAGINA SOCIAL

🎄Il Natale si avvicina e ancora una volta ci siamo intrufolati nelle vostre case, amici che ci seguite, stavolta per mostrarvi quali sono le tradizioni materane di questo periodo.
Una serie di appuntamenti che vi farà compagnia durante tutto l’arco delle Feste tra canti, piatti tradizionali🍗brindisi 🍷 e aneddoti della nostra fantastica cultura agropastorale. 😍🤶🎅
7/8 Dicembre: L’Immacolata
#ergghió_matera #spighe_vaganti #Matera #Natale #tradizioni #cultura #instalove #followforfollowback #storia #likeforlikes

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti