Un cane, un gatto o altro animale da tenere con sè nella vita di tutti i giorni. Buona idea e desiderio, ma occorre sapere come e cose fare per evitare reciproci disagi e perchè l’avvio di quella esperienza ”famigliare” vada avanti nel migliore dei modi. E allora una giornata formativa e informativa è quello che ci vuole. L’idea è dell’ordine dei medici veterinari della provincia di Matera che hanno indetto per sabato 15 gennaio, con inizio alle 8.30 e per la mattinata, un incontro con gli alunni dell’istituto tecnico agrario ” Briganti”. E’ il primo passo del progetto Antares (dal nome della stella più luminosa della costellazione dello Scorpione) che vuole illuminare, nel senso positivo, gli studenti sulle problematiche animali. E del resto i futuri tecnici della filiera agro animale del ”Briganti” non potranno che mettere a frutto saperi ed esperienze dei medici veterinari. Alcuni degli studenti, immaginiamo, hanno in famiglia o in azienda a che fare con gli animali e per loro sarà utile comprenderne aspetti comportamentali fino alle malattie trasmissibile all’uomo (le zoonosi). Il progetto, poi, coinvolgerà anche i cittadini. Non importa, facciamo un esempio, se si tratta di amici a quattro zampe con pedigree, di meticci o di razze autoctone poco apprezzate come i pastori maremmanni, l’importante e trattarli, considerarli nella giusta maniera, con i tempi richiesti, comprendendone le esigenze di cura e attenzione. La parola agli esperti.

IL COMUNICATO DELL’ORDINE DEI MEDICI VETERINARI

Prende il via il Progetto ANTARES sull’educazione dei proprietari di animali
da compagnia sabato 15 gennaio, dalle 8,30 e per la mattinata, nell’aula Magna dell’Istituto Agrario “G. Briganti” di
Matera.
Gli animali con cui condividiamo la vita quotidiana rappresentano nel
nostro Paese oltre sette milioni e spesso non si comprende come bisogna
prendersene cura. Spesso, infatti, molti proprietari non conoscono
appieno il proprio compagno a quattro zampe, manifestando un crescente
bisogno di consigli da parte di esperti professionisti per gestirne al meglio il
comportamento e rendere la convivenza – per entrambi – felice e
armonica.
Partendo da questa analisi, l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia
di Matera, l’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata, Sezione di Matera
e l’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Turi” di Matera, hanno organizzato un
ciclo di tre incontri – denominato ANTARES -, volto ad una educazione,
conoscenza e convivenza uomo-animale, coinvolgendo gli alunni
dell’Istituto Tecnico Agrario “G. Briganti”.
Questi incontri saranno tenuti da Medici Veterinari che affronteranno le
diverse tematiche nei processi di integrazione degli animali da compagnia
nella nostra società. Si analizzerà il comportamento dell’animale nel corso
del suo sviluppo, la sua interazione con il proprietario, i problemi legati
all’aggressività e quindi agli errori più comuni, per finire nell’ultima
giornata del corso con le zoonosi, le malattie trasmissibili da animale a
uomo, fino alle diverse cause di avvelenamenti.
Via del Commercio, snc – 75100 MATERA – Mob. 348.0371636
www.veterinarimatera.it
E.mail: info@veterinarimatera.it
PEC: ordinevet.mt@pec.fnovi.it

Secondo la Dott.ssa Mariagrazia PICCINNO, coordinatrice del progetto “Il
cane, spesso, viene inserito in un contesto umano, non sempre
adeguatamente preparato a questa importante e, per certi aspetti nuova,
convivenza. Molti dei problemi comportamentali diagnosticati nei cani
domestici ha talvolta causato una antropomorfizzazione che spesso va a
ledere il benessere dell’animale in quanto non vengono rispettate le sue
caratteristiche etologiche. Una divulgazione di informazioni corrette,
basate sulle conoscenze scientifiche ed espresse con un linguaggio
semplice, consentirà di comprendere quali siano le esigenze e le modalità
di comunicazione con il cane e i comportamenti non corretti al fine di
evitare situazioni che possano incorrere in conseguenti problemi”.
La Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari Dott.ssa Filomena
Montemurro ricorda che “In qualità di Medici Veterinari occorre ricordare
come la prevenzione sia preferibile alla terapia e che il possesso
responsabile sia un dovere essenziale per creare una sana convivenza con
gli animali di famiglia e con la società, per rendere ancora più saldo e
soddisfacente il rapporto con il proprio animale. Il progetto – continua la
Presidente -, sarà allargato nei prossimi mesi anche ai cittadini materani
che potranno iscriversi gratuitamente ai corsi. Il nostro precipuo obiettivo è
quello di consolidare la figura del Medico Veterinario, un presidio sanitario
a fianco dei cittadini e delle Istituzioni che come Ordine desideriamo porre
al centro della società, viste le nostre molteplici competenze”