Lo avevamo scritto e alla fine i nodi sono venuti al pettine. Bene l’incentivo a vaccinarsi, ma alla fine la fascia over 70, sopratutto a Potenza, è stata penalizzata da una disorganizzazione che è destato perplessità ovunque. E così il presidente della giunta regionale, Vito Bardi, ha deciso di correggere il tiro. Domani niente vaccinazioni da 60 a 69 anni, ma spazio alla fascia 79 -75 anni e mercoledì da 74 a 70 anni. Entrano in campo i medici di famiglia. Apprezziamo la valutazione su quanto ha fatto la Asm che ha saputo organizzarsi meglio. Ma a Matera occorre fare di più, mettendo mano a quella serie di annunci di investimento e rilancio fermi alla conferenza stampa di fine anno. E serve, sopratutto, autonomia vista la peculiarità della Asm e dell’Ospedale Madonna delle Grazie che ha una utenza comprensoriale. L’accentramento di funzioni a Potenza per altri disegni (numeri, risorse e visibilità) non pagano e i dati sulla migrazione sanitaria non pagano. Nemmeno con il progetto autocelebrativo di facoltà di medicina ex novo. Serve investire nella buona sanità e nella medicina del territorio. E mettiamo da parte il protagonismo social…La gente di Basilicata chiede chiarezza e concretezza, da sempre.

Bardi: Oggi il picco delle vaccinazioni in Basilicata

“Oggi alle 17,30 abbiamo raggiunto il picco di somministrazioni in una singola giornata dall’inizio della campagna vaccinale. Un risultato di quasi 3000 vaccinazioni, quasi tutte Astrazeneca, che ci mette in linea con gli obiettivi e le modalità indicate dal Generale Figliuolo.

Data la notevole affluenza per fare il vaccino Astrazeneca – una buona notizia che ha stupito tutta l’Italia – abbiamo deciso di limitare la giornata di domani, martedì 13 Aprile, a chi ha da 79 a 75 anni. Mentre mercoledì 14 Aprile sarà la volta di chi ha da 74 a 70 anni. Dalle 8,30 alle 18,30.

La situazione è stata ordinata a Matera (ma le cose positive fanno meno notizia…) mentre ha creato problemi a Potenza: ho chiesto alla locale azienda sanitaria di migliorare già domani l’organizzazione e la sicurezza. Faccio appello al senso di responsabilità di tutti: i vaccini ci sono. Le file vi sono in tutta Italia, ma è fisiologico: dobbiamo vaccinare tutta la popolazione.

La critica è il sale della democrazia, ma io ho la responsabilità e il dovere di decidere: dobbiamo vaccinare quante più persone possibili perché dobbiamo uscire dall’incubo pandemia il prima possibile. Chi agisce diversamente non fa il bene della Basilicata.
Da oggi è partita la prenotazione degli Over70 sulla Piattaforma Poste: chi non riesce ad accedere può comunicare codice fiscale e numero di tessera sanitaria al numero verde e sarà aggiunto in pochi giorni.