Sono oltre 74 le persone positive al coronavirus e di queste 70 sono in isolamento domiciliare. Il dato si sta assestando, come era prevedibile, con la diminuzione dei casi di ritorni dalle vacanze, frutto di un allentamento dei controlli e della prevenzione – come accaduto su scala nazionale- per consentire al settore turistico di respirare. E così i sei casi registrati ieri dalla task force regionale, due dei quali nei confronti di persone residenti in Puglia, confermano il ‘contenimento dei contagi. Ma è bene, frase fatta, non abbassare la guardia e insistere su tamponi e laddove richiesto sugli esami sierologici. E’ il caso del mondo della scuola con i medici di medicina generale che, in provincia di Matera, veleggiano verso i 1500 test. Pochi i positivi, pare una decina, in attesa di effettuare il tampone. Numero, comunque, destinato a crescere visto l’approssimarsi dell’apertura dell’anno scolastico con genitori in apprensione per le tante incombenze di un’annata in fase di rodaggio e con tanti interrogativi su organizzazione, rischi e ”palla al piede” non certo entusiasmante della didattica a distanza. Necessità? Affare con tutto il necessario per mantenere in piedi appalti e forniture. Fate voi. Mascherine, distanziamento fisico (come è esatto scrivere e dire) ,lavatevi le mani ed evitate di prendere per oro colato le tante ”sbavature” strumentali di un dibattito sul virus a corona che attende di incassare consensi e quattrini dal business dei vaccini. Ma prima quelli influenzali…

IL REPORT DEL COVID 19
Emergenza Covid-19, aggiornamento del 10 settembre (dati 9 settembre)

La task force regionale comunica che ieri, 9 settembre, sono stati processati 664 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 6 sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente a Tursi; 1 persona residente a Policoro; 2 persone residenti a Senise; 2 persone diagnosticate in Basilicata ma residenti ed in isolamento in Puglia.

Nella stessa giornata è stata registrata la guarigione di 1 persona residente in un comune della regione Toscana e in isolamento in Basilicata.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 74 e di questi 70 si trovano in isolamento domiciliare.

Sono 5 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 1 persona è ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’, a Matera nell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ 3 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive e 1 persona nel reparto di Terapia intensiva.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 378 guariti; 1 persona residente nella regione Lazio ed in isolamento in Basilicata; 1 cittadino residente in Umbria in isolamento in Basilicata; 4 persone residenti in comuni della Toscana e in isolamento in Basilicata; 1 cittadino residente in Emilia Romagna e in isolamento Basilicata; 1 cittadino residente in Puglia e ricoverato al ‘Madonna delle Grazie’ di Matera; 7 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero in isolamento in Basilicata; 30 cittadini stranieri in isolamento in Basilicata in una struttura dedicata; 1 cittadino residente in Basilicata in isolamento nel Lazio; 1 cittadino, diagnosticato in Puglia, residente in Basilicata dove si trova in isolamento; 3 cittadini stranieri in isolamento a Palazzo San Gervasio.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 61.974 tamponi, di cui 61.348 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento domani 11 settembre, alle ore 12,00.