Il concetto è sempre lo stesso…se si valorizzano le risorse umane, puntando sulla qualità e continuità della formazione e sull’esperienza del quotidiano anche i servizi residenziali di salute mentale portano valore aggiunto a operatori, pazienti, famiglie e alla medicina del territorio.Ed è il modello di ‘’buone pratiche’’ messo a punto con il progetto ‘’ Visiting ‘’ di accreditamento scientifico professionale’’ che a Matera- come riporta la nota che segue- ha trovato riscontro e partecipazione tra gli operatori delle comunità alloggio psichiatriche del Materano. Per Giuseppe Salluce ‘’pioniere’’ delle esperienze di salute mentale di base sul territorio, con la coop Progetto Popolare e in diversi ruoli di partecipazione di realtà rappresentative di riferimento, a livello regionale e nazionale, è un diverso e un utile approccio alla trattazione delle problematiche di salute mentale. E del resto in strutture come quella di Matera, di via Laura Battista, dove il clima è familiare nel senso pieno del termine anche occasioni come il Natale sostengono questo percorso. Auguri d’obbligo per un 2019 inclusivo e fattivo anche per il disagio mentale, condizione-situazione in aumento in una società caratterizzata da stress, degrado e da scarsa attenzione verso la medicina del territorio

IL FORUM SUL PROGETTO VISITING

Salute mentale di comunità: confronto fra esperienze nazionali a Matera
Nei giorni scorsi, a Matera, presso il salone delle Monacelle si è svolto il Forum conclusivo del progetto Visiting DTC.
Il progetto Visiting è un programma di accreditamento scientifico professionale che riguarda i servizi residenziali di salute mentale, ovvero accreditamento fra pari raccomandato dall’accordo stato regioni del 2013.
Al programma sostenuto da Legacoop e finanziato da coopfond aderiscono numerose esperienze nazionali. Per la Basilicata hanno partecipato al programma le Comunità alloggio psichiatriche di Matera, Miglionico, Pomarico, Grassano e Tricarico rispettivamente gestite dalle cooperative Progetto Popolare, Vita Alternativa, Caris, La Mimosa e Dimensione Uomo.
Il Visitig riafferma i valori democratici del fare valutazione attribuendo centralità al punto di vista degli utenti, dei familiari, degli operatori che quotidianamente sono impegnati nei servizi.
Il programma che si compone di tre cicli annuali prevede corsi per valutatori dei servizi diretti agli utenti, ai familiari e agli operatori e ovviamente momenti di scambio/confronto fra le differenti realtà al fine di individuare i punti di forza e di debolezza per adottare le migliori pratiche di ognuna lavorando per migliorare i punti di debolezza individuati.
L’ accreditamento fra pari si integra alle varie forme di accreditamento istituzionale adottato dalle regioni e ai sistemi di qualità ISO.
Il forum conclusivo del triennio svoltosi a Matera ha evidenziato numerosi punti di eccellenza nelle pratiche riabilitative poste in essere nei servizi residenziali del materano ed in particolare sulla qualità della relazione, dell’accoglienza e della partecipazione al percorso terapeutico e di vita da parte degli utenti e delle famiglie. All’iniziativa di Matera, oltre agli utenti dei servizi e alle famiglie hanno partecipato il Coordinatore Nazionale Legaccoop sociali per la salute mentale Gianluigi Bettoli, Il Coordinatore Regionale Legacoop sociali Giuseppe Salluce, Il Direttore del Visiting Simone Bruschetta, I Supervisori e formatori Amelia Frasca, Evandro Fornasier, Rosario Rundo, Giuseppe Biagi, Elena Famulari, Giovanna Casamassima per il Dipartimento di salute mentale ASM di Matera.