E se lo dice lui, testimonial della campagna di sospensione dei brevetti dei vaccini anticovid, occorre non mollare la presa. Sopratutto dopo il click day, che sabato 29 maggio, ha coinvolto associazioni, movimenti, cittadini, sindacati e quanti considerano quella battaglia un obiettivo da raggiungere, di libertà e di diritti. A Paolo Rossi, del resto non mancano gli argomenti, per ironizzare e strappare sorrisi, applausi e commenti. Uno spunto,magari per tirar fuori uno spettacolo per l’autunno. Quanto al titolo è scontato :” Nessun profitto dalla pandemia”. Giriamo la proposta, tramite Vittorio Agnoletto, a Paolo Rossi perchè valuti la possibilità di mettersi al lavoro. Matera pronta a ospitare una serata di vaccinati liberi…

VACCINI, GRANDE SUCCESSO DEL CLICK DAY NELLE PIAZZE ITALIANE PER STOP BREVETTI

COMUNICATO STAMPA

Un grande successo per il click day di oggi per la raccolta di firme per la richiesta di sospensione dei brevetti dei vaccini: la manifestazione promossa dalla Campagna europea Right2Cure#NoprofitOnPandemic, è stata coordinata dal Comitato Italiano, a cui aderiscono in Italia ben 110 realtà associative e organizzazioni, fra cui i principali sindacati e personalità della cultura, della scienza, del sociale e dello spettacolo.

La giornata ha avuto un testimonial d’eccezione in Paolo Rossi e sono state decine le città coinvolte, da Nord a Sud, anche attraverso la diretta Facebook, visibile sulla pagina italiana della Campagna https://www.facebook.com/right2cure.it .

” Molte migliaia le firme raccolte – ha dichiarato Vittorio Agnoletto portavoce della Campagna europea Right2Cure#NoprofitOnPandemic- ‘intensa partecipazione alla giornata di oggi conferma i risultati dei recenti sondaggi realizzati tra la popolazione: oltre il 70% dei cittadini italiani ed europei e’ a favore della sospensione temporanea dei brevetti. Ora tocca alla Commissione Europea e ai governi nazionali schierarsi a favore della moratoria nella prossima riunione del Wto l’8 e il 9 giugno”