Un caso di positività al virus a corona ‘covid 19’ nell’agro di Colobraro (Matera), che ha colpito un migrante extracomunitario risultato ”asintomatico”. Il sindaco Andrea Bernardo, con la consueta scrupolosità, ha disposto gli adempimenti del caso. Quarantena d’obbligo e tampone per l’uomo e la sua famiglia. Situazione sotto controllo con la consueta attività di monitoraggio da parte delle autorità sanitaria. Il sindaco, comunque, ha colto l’occasione per ricordare ai concittadini e a quanti raggiungono Colobraro a comportamenti responsabili
“Vi comunico – ha scritto Bernardo in una nota social- che un cittadino extracomunitario, domiciliato in agro di Colobraro, ma fuori dal Centro Abitato, è stato riscontrato positivo al COVID-19. L’interessato ed il suo nucleo familiare sono giunti dall’estero nei giorni scorsi e subito sottoposti a tampone ed hanno rispettato scrupolosamente la quarantena, per cui non consta abbiano avuto alcun contatto con cittadini di Colobraro. L’interessato sta bene ed è asintomatico. Comunque, giusta mia ordinanza n. 37, l’intero nucleo familiare è stato sottoposto a quarantena obbligatoria presso la propria abitazione per 14 giorni, ove verrá monitorato dal sistema sanitario. Come vedete, non bisogna mai abbassare la guardia, per cui vi invito alla responsabilità e continuare a rispettare le regole (soprattutto distanziamento, mascherine al chiuso e igiene mani). Il Vostro Sindaco”. Parole sante.