Da zona gialla a zona bianca? La Basilicata ci proverà, ma – come sentiamo risuonare da più parti- occorre incrementare il numero di tamponi per evitare errori, valutazioni parziali come accaduto per una parte di quelli sierologici, e realizzare ma seriamente quelle garanzie negli spostamenti con mezzi pubblici per consentire la ripresa in classe delle lezioni per tanti studenti.

L’assessore alla Sanità Roberto Speranza ha indicato tre condizioni per passare in zona bianca : tre settimane di fila con un’incidenza sotto i 50 casi ogni 100mila abitanti, Rt sotto l’1 e rischio basso di contagio.

Discorso di prospettiva per la ripresa dell’economia ma occorre lavorare per non ritornare, come accade per il gioco dell’oca, al punto di partenza. E qui contano i dati del quotidiano con 739 tamponi eseguiti, 99 nuovi positivi, due decessi e 19 nuovi guariti.

Per ora siamo in zona gialla…

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 14 gennaio (dati 13 gennaio)

La task force regionale comunica che ieri, 13 gennaio, sono stati processati 739 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 99 (e fra questi 90 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 2 persone residenti in Campania e lì in isolamento, 7 residenti in Puglia e lì isolamento, 1 residente ad Avigliano, 3 a Baragiano, 4 a Castelluccio Inferiore, 1 a Genzano di Lucania, 1 a Grassano, 1 a Grumento Nova, 2 residenti a Irsina in isolamento a Gravina in Puglia, 1 residente a Lagonegro, 2 a Lauria, 8 a Lavello, 2 a Maratea, 5 a Matera, 16 a Melfi, 1 a Pietragalla, 1 a Pietrapertosa, 1 a Pignola, 4 a Pisticci, 4 a Policoro di cui 1 in isolamento a Matera, 4 a Pomarico, 12 a Potenza, 3 a Rapolla, 2 a Ruoti, 1 a Scanzano Jonico, 1 a Tito, 1 a Trecchina, 2 a Vaglio di Basilicata, 4 a Venosa e 2 a Vietri di Potenza.

Nella stessa giornata sono decedute 2 persone, una residente a Laurenzana che si trovava in isolamento a Potenza e l’altra residente a Sant’Angelo Le Fratte che si trovava in isolamento a Vietri di Potenza, e sono state registrate 19 guarigioni tra cui quella di 1 persona residente in Emilia-Romagna in isolamento a Ferrandina. I 18 residenti lucani guariti sono così distribuiti: 1 di Avigliano, 1 di Bernalda, 5 di Lavello, 3 di Melfi, 1 di Pignola in isolamento a Tito, 2 di Potenza, 1 di Rionero in Vulture, 1 di San Fele e 3 di Venosa.


Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.586 di cui 6.502 in isolamento domiciliare. Sono 5.053 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 279 quelle decedute.

Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 84: a Potenza 31 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 30 in Pneumologia, 7 in Medicina d’urgenza e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 6 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 197.440 tamponi, di cui 182.918 risultati negativi, e sono state testate 124.057 persone.