La buona notizia,riferita a ieri, l’ha data il sindaco di Colobraro Andrea Bernardo che ha comunicato l’esito negativo sulla bimba di 11 mesi figlia di migranti ”asintomatici” che risiedono in quel comprensorio. E negativi sono risultati altri 255 tamponi effettuati ”ovunque” visto che il report della Regione Basilicata non dice dove e a chi… Solita prassi, che continueremo a ricordare. Sotto controllo è la situazione dei migranti asiatici ( bengalesi, cingalesi, pakistani ecc) ospiti in sezioni isolate all’interno dei centri di accoglienza di Irsina e Potenza. Il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenuto ieri in Prefettura, ha aperto uno spiraglio per un percorso di trasferimento dei profughi, d’intesa con il Ministero degli Interni, ma non si sa dove, quando e come. Guardia alta per evitare strumentalizzazioni e reazioni scomposte, come quelle capitate a una troupe della Rai a Irsina aggredita da due soggetti italiani – e alla presenza di una pattuglia dei Carabinieri-affinchè non effettuassero riprese in zona. Per il resto appello al senso di responsabilità per evitare assembramenti, mentre si incentivano le pressioni subliminali di far scaricare a tutti i costi la fallimentare APP immuni. Siamo seri…

Emergenza Covid-19, aggiornamento del 24 luglio (dati 23 luglio)

La task force regionale comunica che nella giornata del 23 luglio sono stati processati 255 tamponi per la ricerca di contagio da covid 19, risultati tutti negativi.

Con questo aggiornamento i residenti in Basilicata attualmente positivi restano 3 e si trovano in isolamento domiciliare.

Nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza sono ricoverate 2 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero e che per questo non rientrano nel totale dei lucani contagiati.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 372 guariti; 2 persone di nazionalità estera ricoverate all’Ospedale ‘San Carlo’, 3 persone di nazionalità estera che si trovano in isolamento domiciliare in Basilicata; 38 cittadini stranieri in isolamento in strutture dedicate in Basilicata; 2 cittadini lucani in isolamento in Basilicata ma sottoposti a tampone in Emilia Romagna e in Puglia e lì conteggiati.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 45.346 tamponi, di cui 44.880 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento domani, 25 luglio, alle ore 12,00.