Il virus a corona continua a far registrare in Basilicata la sua positività tra persone ritornate dalle vacanze e che hanno ”contagiato” quanti hanno incontrato o frequentato. E questo nonostante le alte temperature, che sulla carta avrebbero dovuto tenere sottosoglia il covid19, e la ripresa di tamponi e test sierologici sopratutto tra docenti e personale scolastico. Il nodo è qui e in quella vasta platea di ”asintomatici” dalle potenziali di contagio notevoli, in attesa che i vaccini di filiera vengano messi a punto e che quelli influenzali diano la schermatura auspicata. Evitiamo entusiasmi e passaparola che tutto è sotto controllo. La coperta per vari motivi era e resta troppo corta. Ritorniamo ai concetti di medicina del territorio che in Basilicata, ricordiamolo, è stata ampiamente smantellato per la rete ospedaliera. Anzi per un ospedale, il San Carlo di Potenza, pozzo di san Patrizio della spesa sanitaria regionale.

Emergenza Covid-19, aggiornamento dell’11 settembre (dati 10 settembre)

La task force regionale comunica che ieri, 10 settembre, sono stati processati 613 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 12 sono risultati positivi.

Le positività riguardano: 6 persone residenti a San Severino Lucano, una persona residente a Viggianello in isolamento a San Severino Lucano, 3 persone residenti in Emilia Romagna in isolamento a San Severino Lucano, una persona diagnosticata in Basilicata ma residente ed in isolamento in Puglia, una persona diagnosticata in Basilicata ma residente in Lombardia ed in isolamento in Puglia.

Nella stessa giornata è stata registrata la guarigione di una persona residente in un comune della regione Lazio e in isolamento in Basilicata.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 81 e di questi 77 si trovano in isolamento domiciliare.

Sono 5 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 1 persona è ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’, a Matera nell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ 3 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive e 1 persona nel reparto di Terapia intensiva.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 378 guariti; 1 cittadino residente in Umbria in isolamento in Basilicata; 4 persone residenti in comuni della Toscana e in isolamento in Basilicata; 4 cittadini residenti in comune della regione Emilia Romagna in isolamento in Basilicata; 1 cittadino residente in Puglia e ricoverato al ‘Madonna delle Grazie’ di Matera; 7 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero in isolamento in Basilicata; 30 cittadini stranieri in isolamento in Basilicata in una struttura dedicata; 1 cittadino residente in Basilicata in isolamento nel Lazio; 1 cittadino, diagnosticato in Puglia, residente in Basilicata dove si trova in isolamento; 3 cittadini stranieri in isolamento a Palazzo San Gervasio.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 62.587 tamponi, di cui 61.949 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento domani 12 settembre, alle ore 12,00.