”Non si perda altro tempo” dice una nota il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giovanni Vizziello, che ha fatto crescere e non poco il partito a Matera e provincia con la politica dei piccoli passi e delle scelte oculate. E vuole fare altrettanto per le amministrative e nella Città dei Sassi in particolare. Ma del candidato sindaco che spetta alla Lega, e con una decisione partita da Roma che ha esautorato l’autonomia decisionale in loco, non si sa ancora nulla. Il leader nazionale Matteo Salvini ha detto, due settimane fa, che ci sono cinque candidature e che sceglieranno di conseguenza: dagli esponenti del centro destra, dal curriculum diverso, alla società civile. Ma finora nulla. Si tratta di persone non iscritte o che si prestano a farlo alla Lega, che a Matera città si sta riorganizzando dopo le esperienze e le gestioni del passato. E questo pesa e non poco sulle candidature e sugli equilibri, facendo attenzione a non perdere competitività, simpatie e ruolo che il centrodestra ha affidato alla Lega. Vizziello invita a non indugiare. Altrimenti saremo davanti al vecchio adagio della tela di Penelope per prendere tempo. Fino a quando. Fino alla fine di luglio? Certo è che rumors su candidature, autocandidature non giovano alle scelte, tenendo conto che Matera è città piccola ed è facile trovare il classico acino di pepe nella minestra del futuro candidato sindaco.

LA NOTA DI VIZZIELLO

Non si perda altro tempo

A più di due settimane dal conferimento alla lega del compito di indicare il candidato sindaco di centrodestra per le consultazioni elettorali del Comune di Matera non c’è ancora il nome del candidato unitario della coalizione, un ritardo che va colmato al più presto per consentire a tutto il centrodestra di spiegare all’intera cittadinanza come intenda amministrare “la Cosa pubblica” a Matera.
A dichiararlo, in una nota, è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giovanni Vizziello.
Una soluzione non solo unitaria, ma anche rapida, ci consentirebbe infatti di guadagnare tempo prezioso, anticipando gli avversari e consentendoci di conseguire una lusinghiera vittoria sulla base di un nuovo programma di governo, in grado di dare risposte concrete al malcontento diffuso che da tempo regna in città.
Occorre quindi uno sforzo ulteriore, verso una soluzione unitaria, pronta e vincente, che non può essere in alcun modo condizionata da impegni, anche istituzionali, terzi rispetto alle esigenze dei cittadini di Matera alle prese con problemi annosi e di non facile soluzione.
Il rispetto delle istituzioni e del senso di appartenenza ad una coalizione politica sono, da sempre, tratti distintivi dell’ agire politico di Fratelli d’Italia.
Nell’ osservanza di questi valori, Fratelli d’Italia sosterrà il candidato sindaco di Matera indicato dalla lega, profondendo nel confronto elettorale lo stesso impegno e dedizione che avremmo profuso qualora fosse spettato a noi designare il candidato unitario della coalizione di centrodestra.
Senza dubbio sarebbe stato utile una maggiore condivisione delle scelte decisionali, circostanza che avrebbe determinato soluzioni più rapide, ma adesso la cosa più importante è accelerare i tempi ed evitare che si rimandano decisioni di lunedì in lunedì. Lo pretende la nostra città che ha bisogno di risposte tempestive.