Il Fondo Rotativo “la Basilicata si Progetta” è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata n. 72 del 7 agosto 2020, a carattere di urgenza, il che rende la legge immediatamente operativa.

Il Fondo di Rotazione è pari a 3.000.000 di euro, e verrà assegnato a tutti i comuni lucani, con la conseguenza pratica di realizzare 131 fondi di rotazione, uno per ogni comune della regione, senza obbligo di restituzione, con il solo vincolo di destinazione per affidare incarichi esterni, a liberi professionisti, al fine di redigere progetti di fattibilità tecnico-economica.”

E’ quanto si legge in un comunicato stampa del Consigliere Enzo Acito, ideatore del fondo e primo firmatario della legge, sostenuta dal gruppo consiliare di Forza Italia, rappresentato anche da Gerardo Bellettieri e Francesco Piro.

Il Fondo “Basilicata si Progetta” –dichiara Acito– intende consentire a tutti i comuni lucani di dotarsi di una “banca di progetti” da cui attingere, per raccogliere la sfida del rilancio del settore delle infrastrutture nel Post-Covid19” 

Il grande punto di forza di questa legge è il coinvolgimento delle pubbliche amministrazioni locali, tutte interessate da provvedimento in misura variabile e commisurata alle concrete possibilità di ciascun ente. I progetti così redatti potranno essere candidati sia ai fondi regionali, che nazionali o comunitari.

I Comuni Lucani, che potranno essere beneficiari del fondo in forma singola e/o associata, potranno quindi dotarsi di una banca progetti di fattibilità tecnico-economica di opere puliche, da candidare per il finanziamento, in applicazione di disposizioni regionali, statali e dell’Unione europea.”

Questa azione –continua Acito– che finalmente riesce a dotare la Regione Basilicata di uno strategico strumento utile a far ripartire un importante comparto dell’economia locale, e soprattutto a consentire alle Pubbliche Amministrazioni di avviare importanti progetti di riqualificazione urbana, a vantaggio dei cittadini tutti, si è rivelata anche strategica, alla luce di quanto sancito a livello nazionale dal “Decreto Agosto”.

Il Decreto Rilancio2, infatti, nel capo V e nello specifico all’articolo 45, rafforza le misure già previste per gli interventi di progettazione definitiva ed esecutiva degli enti locali, anticipando al 2021 le risorse disponibili per il periodo 2021-2024.

Il comma 51bis porta le risorse del 2021 a 900 milioni, contro i 128 milioni previsti originariamente, mentre saranno di 1.750 milioni di euro le risorse messe accessibili per l’anno 2022.

Si tratta di somme ingenti, che saranno utili per dare un concreto ed effettivo rilancio ai Comuni, all’economia locale, e che potranno essere utilizzati in Basilicata grazie allo snellimento burocratico ed alla nuova concezione che caratterizza il “Fondo Rotativo – La Basilicata si Progetta”.

Concludono Acito Bellettieri e Piro “L’obiettivo della coalizione di centrodestra, e di Forza Italia nello specifico, è quello di realizzare strumenti concreti che consentano alla Basilicata tutta di poter ambire a diventare una Regione con grandi elementi di attrazione di investimenti, che la collochino fra i territori più produttivi e fecondi a livello nazionale, al fine di interrompere il trend negativo del passato, che ha lasciato grandi ed irrisolti problemi e che noi ora stiamo riuscendo a risolvere e sanare”.