Non si è fatta attendere la risposta del candidato sindaco Nicola Trombetta dopo la nota del Pd, che lo ha invitato a cambiare rotta. E lui, che dice di non essere animato da rancori di sorta, ricorda che esprime solo valutazioni politiche e che la causa della rottura è nell’attuale classe dirigente del pd che ha finito con lo spaccare e allontanare, anche gli elettori. Per cui si va avanti in campagna elettorale. Si vota il 20 e 21 settembre. E poi al ballottaggio… E poi il congresso regionale del partito democratico, che dovrebbe includere anche il voto per le segreterie cittadine e provinciali.
COMUNICATO STAMPA
Nicola TROMBETTA candidato sindaco
risponde al PD

Apprendo dalla stampa che la mia scelta politica di dare corpo alla lista Liberi sia stata letta come frutto di un “rancore personale”. Voglio dire che la mia cultura di cattolico non è compatibile con il sentimento del rancore. Nella mia vita pubblica ho sempre espresso valutazioni politiche.

Io, da sempre, ho rappresentato valori che si collocano in un’area che è quella dei cattolici democratici. Non rinnego nulla della mia esperienza politica; ho militato sempre in formazioni che accettavano la pluralità, ma nel Pd di Matera qualcosa si è rotto: si è perso ininterrottamente dal 2007 (con poche eccezioni). Sono andati via quadri dirigenti, parlamentari e consiglieri regionali, e gli stessi partiti del centrosinistra, e penso ai socialisti, ai verdi, senza i quali non riesco a capire come si possa parlare di centrosinistra. E questo a testimonianza che la mia posizione rappresenta quella della gente, che da tempo il Pd di Matera, con questa segretario, non ha più saputo o voluto intercettare.

Inoltre, spiace, ma qui si rende nuovamente il livello della discussione che è possibile fare, che un attestato di chiarezza, come quello da me fatto durante la campagna elettorale, dove ho chiarito che il consenso elettorale che maturerò non è assommabile a quello dell’attuale Pd, venga visto come un atto di insubordinazione. Fortunatamente siamo ancora in una democrazia, dove l’utilità del voto lo decidono i cittadini liberi.

Nicola TROMBETTA
candidato Sindaco
della lista LIBERI