martedì, 7 Febbraio , 2023
HomePoliticaToto e Morelli al Sindaco: cosa si fa per la messa in...

Toto e Morelli al Sindaco: cosa si fa per la messa in esercizio dell’eliporto de La Martella?

I consiglieri comunali del gruppo di FdI Augusto Toto e Mario Morelli hanno rivolto al Sindaco di Matera Domenico Bennardi, l’interrogazione che leggete integralmente più avanti in merito ad una incompiuta: l’eliporto in zona La Martella.

Al Signor Sindaco del Comune di Matera
Al Presidente del Consiglio Comunale
Alla Segreteria Generale

Matera, 20 gennaio 2023

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA/ORALE.
Oggetto: quali determinazioni urgenti per la messa in esercizio dell’eliporto di La Martella.

Premesso che

• con deliberazione di Giunta Regionale n. 427 del 19.05.2017, avente per oggetto “PO FESR Basilicata 2007-2013 – Piano di Azione e Coesione (PAC) Basilicata – Linea “Nuove Azioni” – Azione “Conservazione e valorizzazione patrimonio culturale e naturale” è stato ammesso a finanziamento l’operazione “Realizzazione di eliporti a Matera (capitale della cultura 2019) e Maratea, per l’attivazione di un servizio di collegamento ai fini turistici;
• in data 04.08.2017 Rep. N. 268, è stato sottoscritto l’Accordo di Programma tra la Regione Basilicata e i comuni di Matera e Maratea, secondo lo schema approvato con la richiamata D.G.R. n. 427/2017;
• con Delibera di G.M. n.00508-2017 del 27.09.2017 è stato approvato il progetto preliminare dell’intervento per l’importo complessivo di €. 800.000,00;
• l’intervento è stato inserito nell’Elenco Annuale del Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2018/2020, approvato con Delibera di C.C. n. 17 del 22.03.2018;
• con Delibera di G.M. n.00219-2018 del 24.05.2018 è stato riapprovato il progetto preliminare dei lavori suddetti lavori, riportante il medesimo importo di €. 800.000,00;
• l’opera è finanziata con le risorse di cui alla D.G.R. n. 427 del 19.05.2017–Piano di Azione e Coesione Basilicata – Linea “Nuove Azioni” conservazione e valorizzazione del Patrimonio culturale e naturale;
• con DETERMINAZIONE DSG N° 02161/2018 del 01/08/2018 veniva approvato il progetto definitivo/esecutivo, redatto dall’Ing. Alessandro Andriulli riferito alla D.G.R. n. 427 del 19.05.2017 – Piano di Azione e Coesione Basilicata – Linea “Nuove Azioni” Conservazione e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Naturale per i “Lavori di realizzazione di Eliporto per l’attivazione di un servizio di collegamento ai fini turistici nella zona industriale di La Martella”, dell’importo di complessivi €.800.000,00.
• con contratto Repertorio n.2759 del 22.05.2019, registrato all’Agenzia delle Entrate il 24.05.2019 con il n.1772, i lavori sono stati appaltati alla ditta TROIANO SAS di Troiano Lucio & C, con sede legale in Baragiano (PZ), verso corrispettivo di €.362,904,40 (€.357.904,40 per lavori ed €.5.000,00 quali oneri per la sicurezza) al netto del ribasso del 29,96% sull’importo posto a base di gara;
• con DETERMINAZIONE N° DetSet 216/2021 del 26/05/2021veniva approvato lo Stato finale redatto in data 21/01/2020 ed il Certificato di collaudo tecnico-amministrativo, redatto dal tecnico interno, Ing. Pietro Carosone, con il quale il collaudatore dichiara che i lavori sono stati eseguiti secondo il progetto e la perizia tecnica, salvo lievi modifiche entro i limiti dei poteri discrezionali della direzione tecnica dei lavori e, pertanto, collaudabili;

Considerato che
• i lavori appaltati, prevedevano, una pista idonea all’atterraggio della quasi totalità dei modelli di elicotteri civili, anche di notevoli dimensioni con una elistazione di 205 metri quadrati di superficie, una struttura che doveva ospitare un front office che doveva avere la funzione di biglietteria e punto informazioni, una strada di accesso e un’area di sosta che doveva ospitare 30 vetture;
• sono decorsi 20 mesi da quando i lavori per la realizzazione di un’area attrezzata nell’area industriale di La Martella per l’atterraggio degli elicotteri privati, sono stati liquidati e collaudati;
• da un sopraluogo effettuato nei giorni scorsi, l’infrastruttura destinata ad eliporto che doveva essere utilizzabile da subito sembrerebbe che abbisogna di ulteriori investimenti per la messa in esercizio;

Considerato infine che
• nel Documento Unico di Programmazione 2023/2025 approvato lo scorso 29 dicembre non si fa alcun cenno a questa infrastruttura e alla sua messa in esercizio,

I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI COMUNALI INTERROGANO

Il Signor Sindaco,
• Per sapere i motivi per il quale l’eliporto realizzato con fondi pubblici non è stato inserito nel DUP 2023/2025 per dare risposte a quella domanda di un turismo d’elite e creare quel servizio di collegamento in elicottero tra Matera e Maratea e offrire ai visitatori internazionali la possibilità di spostarsi celermente da un gioiello all’altro della Lucania;
• Per conoscere i motivi che impediscono la messa in esercizio dell’eliporto realizzato nell’area industriale di La Martella oggi in stato di totale abbandono;
• Per saper quali determinazioni urgenti questa Amministrazione Comunale intende adottare per rendere operativa quest’area attrezzata per l’atterraggio degli elicotteri privati.

I CONSIGLIERI COMUNALI DI FDI
Augusto TOTO
Mario MORELLI

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti