Mentre la mostra Ars Excavandi volge al termine, o Scappandi come l’hanno ribattezzata in tanti e per vari motivi, si attende che giungano in porto i cantieri dei progetti del Parco della Storia dell’Uomo e per la Civiltà rupestre. La scadenza per le offerte è il 24 settembre, poi l’apertura delle buste, le aggiudicazioni provvisorie e gli ottimisti prevedono i cantieri entro il 2019 tempo permettendo…visto che saremo in pieno inverno. Ormai di tempo e di polemiche ne sono passati. Ricordate le rassicurazioni del facilitatore Salvo Nastasi, nominato del governo Gentiloni e poi confermato da Conte , con i faccia a faccia in Prefettura tra gli amministratori comunali guidati dal sindaco Raffaele De Ruggieri con il ministro per il Sud Barbara Lezzi? Fanno parte delle pagine grigie (usiamo un eufemismo) di Matera 2019. Pagine che fanno parte dei contenuti e delle elaborazioni in salita con Invitalia per il Contratto interistituzionale di sviluppo (Cis) Matera. Poco sappiamo della progettazione, che avrebbero meritato una presentazione pubblica. Molto sulla filosofia e sulle valenze culturali riportate negli interventi del sindaco De Ruggieri. Attendiamo i cantieri. Conclusione dopo l’anno da capitale europea. Attendiamo di conoscere la gestione di questi progetti, per evitare abbandono e incuria come accaduto in altri casi. Per la memoria il comunicato diffuso dall’Amministrazione comunale nel luglio scorso.

CIS Matera, al via 2 nuovi bandi per il Parco della Storia dell’Uomo. Già aggiudicate 6 gare per i lavori

Sono stati pubblicati i bandi di gara per affidare l’esecuzione dei lavori dei primi due interventi per la realizzazione del Parco della Storia dell’Uomo: quello dedicato alla “Preistoria”e quello dedicato alla “Civiltà Rupestre”.
Le due procedure di appalto, gestite da Invitalia, hanno rispettivamente un valore di oltre 470 mila euro e di oltre 1,9 milioni di euro.
Le offerte dovranno pervenire a Invitalia entro il 24 settembre 2019 per il Parco della Storia dell’Uomo dedicato alla Civiltà Rupestre ed entro il 25 settembre 2019 per il Parco della Storia dell’Uomo dedicato alla Preistoria.
Il percorso di definizione degli interventi è frutto di un ampio lavoro di condivisione tra Invitalia, il Comune di Matera, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e l’Ente parco della Murgia Materana.
La realizzazione del Parco della Storia dell’Uomo rappresenta il principale intervento del Contratto istituzionale di sviluppo (CIS) “Matera Capitale Europea Cultura 2019” che prevede interventi infrastrutturali e di valorizzazione del sistema dell’offerta turistico-culturale del capoluogo lucano. Invitalia ne è il Soggetto Attuatore.
Tutta la documentazione di gara è disponibile sulla piattaforma Gare e Appalti di Invitalia.
Nei giorni scorsi, inoltre, Invitalia ha aggiudicato 6 gare per la realizzazione del “Sistema di monitoraggio dei flussi pedonali e veicolari”. La commissione ha stilato la graduatoria dei partecipanti ed è stato avviato l’iter per l’affidamento al primo classificato.
Le restanti 5 gare d’appalto aggiudicate, del valore complessivo di circa 1,3 milioni di euro, riguardano l’esecuzione di lavori di riqualificazione in diverse strade e zone della città. In particolare, le aree interessate dagli interventi sono:
· Via Gravina – Via Dante
· Percorso Matera Sud – Monumento Caduti XXI Settembre (Milizia) – Circonvallazione
· Ingresso La Martella – via Vesuvio
· Rione Spine Bianche (Via Leopardi – Piazza S. Pio X)
· Rione Serra Rifusa – Piazzetta Via dei Sanniti e strade adiacenti – Via dei Peucezi.
 
L’avvio dei cantieri è prevista tra fine agosto e inizio settembre 2019.