Egregio Assessore Rocco Luigi Leone, Le rappresento sommessamente che il sottoscritto non mira ad ottenere alcuna visibilità ma, al contrario, cerca di dare visibilità alle serie problematiche che gli vengono rappresentate.”

Inizia così la pronta controreplica del consigliere regionale Gianni Perrino all’assessore Michele Leone che a sua volta aveva risposto a precedenti dichiarazioni dell’esponente del M5S (https://giornalemio.it/politica/replica-di-leone-a-perrino-dichiarazioni-ingenerose-sulla-campagna-vaccinale/).

“Al netto delle considerazioni sul mio ruolo –scrive Perrino– e sulle presunte smanie di visibilità che muoverebbero le mie azioni in seno al Consiglio Regionale, leggo con piacere che “arriverà il turno delle persone con malattie rare e degenerative, dei pazienti cardiopatici, oncologici, diabetici e dei soggetti con disabilità, secondo un calendario che verrà fornito al più presto dalle competenti aziende sanitarie, responsabili di avvisare i pazienti con la massima chiarezza e trasparenza”.

Ecco, sarebbe bastato fare semplicemente questa comunicazione, ancor prima che il mitomane Perrino Le facesse notare il gap comunicativo – e attuativo – e si sarebbe risparmiate le dichiarazioni che tanto l’hanno irritata.

Chiaramente, oltre che dichiararle, ora le azioni annunciate vanno attuate: si impegni a che lo si faccia al più presto.