mercoledì, 28 Settembre , 2022
HomePoliticaMa come voteranno i 18enni? A sorpresa...

Ma come voteranno i 18enni? A sorpresa…

Bella domanda dai mille interrogativi. A Matera i diciottenni che voteranno anche al Senato, per la prima volta, sono 157 e in Basilicata quelli che faranno gli esami di maturità per poi prendere trolley e tablet, se non sceglieranno l’ateneo lucano, per andare altrove. Pochi restano visto che opportunità di lavoro sono poche. Qualcuno una strada ce l’ha , continuando il lavoro di famiglia, altri no anche perché i posti promessi (è prassi)dalla politica clientelare non può garantirli nessuno o quasi. Retaggio di un familismo amorale che fa parte delle cultura dell’assistenzialismo fidelizzato e di compromesso. E allora. Per chi voteranno gli esordienti del voto, schede elettorali alla mano? Protesta. astensione, voto mirato (lista o candidato con appeal nazionale o locale oppure fiducia a un giovane ?) o a casaccio? La verità e lo riportano sondaggi e studi periodici confermano poca propensione a impegnarsi, anche se nelle passate elezioni il ‘rinnovamento’ almeno anagrafico c’è stato, a scapito dell’esperienza e in alcuni casi della preparazione. Poi sappiamo come è andata e su alcune riforme, in tema di diritti, hanno prevalso altre ragioni e compromessi da vecchia politica. Giovani poco impegnati in politica, distratti da mode, tendenze, social ma non disdegnando il volontariato . In Basilicata i tentativi di rinnovamento e cambio di classe dirigente sono rimasti sulla carta, quando si è trattato di essere coerenti e conseguenziali. Con un ritorno al passato. e quelli che lo hanno fatto si sono dimessi da ruoli dirigenziali ( è il caso dei segretari provinciali di Silvio Mostacci e Giacomo Reale di Azione, come pubblicato nei giorni scorsi) e se hanno commesso un errore di valutazione o presunzione, come accaduto nel caso della candidatura del segretario regionale Raffaele La Regina ( Pd) decisa dalla segreteria nazionale, hanno fatto un passo indietro, lasciando la consueta coda di perplessità. E allora spazio all’incertezza, ai dubbi, alle scelte di coscienza o ponderate o dettate dagli ”influenzer” del voto. Se lo consiglia Tizia o Caio , che hanno migliaia di follower su questa o quella pagina social e allora si vota di conseguenza…Siamo al voto indotto, emozionale. Maah, segno dei tempi. Un consiglio? Quantomeno informatevi, riflettete. E per aiutarvi alleghiamo le schede di Camera e Senato della Basilicata. In provincia di Matera gli elettori sono 154.503 elettori: 75121 donne e 79382 donne. Le sezioni sono 203 e di queste due ospedaliere a Matera(una delle quali è per ammalati di covid)

LE SCHEDE ELETTORALI
Manifesto Camera
Manifesto Senato

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti