Il candidato o la candidata sindaco, come pare possa essere, ancora non c’è. Ma qualcosa di concreto si muove tra le fila renziane, al di là di proiezioni, quote percentuali e auspici. Il ”nuovo inizio” per la politica materana, in vista delle elezioni amministrative del maggio 2020, l’avevamo visto il 20 dicembre 2019 con la presentazione del progetto ”Matera 2029” con l’impegno civico di alcuni cittadini e tra questi Luca Braia, capogruppo in consiglio regionale di Italia Viva, il partito fondato da Matteo Renzi dopo l’uscita dal Pd.

E una conferma che la voglia di fare e aggregare è venuta dall’iniziativa politica con il ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova, in tour nel Metapontino – con il parlamentare Vito De Filippo, i consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese- a incontrare imprenditori, sentire problemi che conosce da tempo per la lunga militanza sindacale, visitare centri di ricerca come Agrobios e, naturalmente, incontrare iscritti, simpatizzanti e semplici cittadini che chiedono concretezza.

Teresa Bellanova è persona concreta e dice le cose come stanno. Per questo è stata apprezzata sia al tavolo con gli imprenditori, a 1884 Alvino, e sia nell’incontro politico aperto da un’altra donna che la stima, l’ex senatrice materana Maria Antezza, presente al tour nel Metapontino e negli incontri con le associazioni di categoria.E il tema del lavoro, dei servizi e delle infrastrutture ha risuonato negli interventi e nei commenti in sala, rispolverando un vecchio ma efficace slogan degli anni Settanta: fatti e non parole.

Ci ha pensato anche il ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, a lanciare un messaggio preciso al presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte che ad Ankara, pur non entrando nel merito dei rapporti tra i partner di maggioranza, aveva annunciato una fase di rilancio del Governo all’insegna della coesione e dell’affiatamento.

Il problema non è l’affiatamento – ha detto il Ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova ma le proposte che si mettono in campo: Italia Viva dal primo giorno che ha deciso di sostenere questo Governo su ogni
questione ha avanzato proposte e cercato di ragionare nel merito.”

Abbiamo la necessità – ha concluso Bellanova – di avere una politica che sia sempre meno parolaia e più capace di costruire le risposte, una volta individuato il problema. Il Governo, se farà questo avrà il sostegno di Italia Viva“.

Più concreta e chiara di cosi…