” Francamente me ne infischio…” aveva commentato Salvatore Adduce, https://giornalemio.it/cronaca/mt-2019-salvatore-come-clark-gable-francamente-me-ne-infischio-dobbiamo-lavorare/, su quel serrato fuoco di fila di consiglieri comunali, parlamentari, movimenti e partiti che avevano espresso forti perplessità sulla nomina a presidente della Fondazione ”Matera-Basilicata 2019”, subentrando nel consiglio di amministrazione come delegato del sindaco Raffaele De Ruggieri e in rappresentanza del Comune di Matera e, successivamente, alla rettrice Aurelia e Sole che fino alla scorsa primavera aveva guidato l’Istituzione. Modalità e procedure che, secondo i ricorrenti, contrastavano con la legge varata dal ministro della Giustizia, Paola Severino, negli articoli riguardanti la inconferibilità di incarichi a quanti rivestono l’incarico di consigliere comunale nei centri superiori a 15.000 abitanti. E se a questo, sintetizziamo al massimo commi, norme e via elencando, si aggiunge che non ci sono aspetti gestionali diretti – come è per la Fondazione- perchè l’incarico è svolto da dirigente preposto, e allora l’aspetto della inconferibilità non esiste. E così- riferisce una nota dell’ufficio stampa della Fondazione il presidente della autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, ha archiviato il fascicolo sulla ” ipotesi di inconferibilità con riferimento all’incarico di Presidente della Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019. Fin qui l’Anac. Restano le eventuali risposte in Parlamento, visto che la questione è approdata anche lì insieme ad altri aspetti legati a Matera 2019. Ma si pensa a lavorare e a cercare di fare quanto possibile(il tempo perso non si recupera) a cinque mesi dalla cerimonia inaugurale del 19 gennaio 2019 alle 19.00 naturalmente…Nel frattempo una piccola novità sulla home page del sito internet della Fondazione, dove è comparsa l’icona ‘’cerca’’. Scrivete l’argomento che intendete cercare e partite con ‘invio’ sulla tastiera.

Matera 2019, su nomina presidente Anac archivia fascicolo

Il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, ha comunicato, in una lettera pervenuta oggi, di aver archiviato il fascicolo avente ad oggetto la ipotesi di inconferibilità con riferimento all’incarico di Presidente della Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019 conferito a chi riveste la carica di consigliere comunale in un comune con popolazione superiore ai 15 mila abitanti nell’ambito della medesima regione.