martedì, 7 Febbraio , 2023
HomePoliticaFanelli: 20 milioni di euro per il potenziamento tecnologico dell’IRCCS CROB di...

Fanelli: 20 milioni di euro per il potenziamento tecnologico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture

Al via il progetto denominato TecnoCrob “Tecnologia al servizio della salute al Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata” finalizzato al potenziamento del parco tecnologico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture. Con il finanziamento concesso dalla Regione Basilicata, pari a 10 milioni di euro, si procederà all’acquisto di nuove strumentazioni e di ultima generazione.” Lo ha annunciato l’assessore alla Salute e Politiche della Persona, Francesco Fanelli che aggiunge: “Si tratta di un progetto imponente che prevede il potenziamento del parco tecnologico dell’Istituto di ricerca attraverso l’acquisizione di tecnologie di ultima generazione e top di gamma, tra cui un robot chirurgico, una nuova PET/TC digitale e una SPECT/TC per la Medicina Nucleare, due TAC e un angiografo per la Radiologia, un nuovo sequenziatore per la ricerca e un ulteriore acceleratore lineare per la Radioterapia. Un investimento totale di 20 milioni di euro reso possibile grazie al lavoro congiunto dell’IRCCS CROB, della Direzione Generale per la Salute e Politiche della Persona e della Direzione Generale per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e i Servizi alla Comunità della Regione Basilicata. Il progetto sarà attuato in 48 mesi  e contribuirà allo sviluppo della filiera della salute all’interno del nostro Sistema Sanitario Regionale, potenziando sinergie e integrazioni nel campo della medicina, della genomica, bioinformatica e della chirurgia mininvasiva favorendo la loro implementazione nelle pratiche di cura, assistenza e ricerca. Attraverso l’acquisizione di nuove strumentazioni di ultimissima generazione, inoltre, si potrà ottimizzare l’intero processo di gestione delle patologie neoplastiche, dalle fasi iniziali della diagnosi fino al follow up e al monitoraggio post trattamento, con una conseguente riduzione dei tempi di attesa e un’elevazione qualitativa delle cure offerte ai pazienti affinché questi, provenienti da tutto il territorio regionale e non solo, possano trovare, nell’Istituto di Ricerca, ancor di più un punto di riferimento e di conclamata eccellenza”.

“Con l’avvio del progetto TecnoCrob inizia un percorso di rafforzamento e di rinnovamento dell’Istituto – ha commentato il direttore amministrativo dell’IRCCS CROB dott. Giovannino Rossi – è un ulteriore passo per la consacrazione del Crob come centro di eccellenza nel campo dell’oncologia”.

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti