Prima di formalizzare le dimissioni da assessore alle Attività Produttive ho interloquito con la società INC incaricata da Amazon di individuare in Basilicata un’area per un eventuale investimento finalizzato alla possibile realizzazione di un Polo Logistico Amazon per il Sud Italia“.

E’ quanto rende noto Francesco Cupparo, oramai ex assessore regionale, a futura memoria per evitare evidentemente che altri si intestino meriti suoi e affinché “chi subentri al mio posto e l’intera Giunta diano seguito al mio impegno e alle interlocuzioni avviate per non perdere questa occasione“.

Nel contempo precisa taluni dettagli dell’interlocuzione che -se si concretizzasse- porterebbe nuova linfa occupazionale.

“A nome della Regione- aggiunge Cupparo, ho espresso la piena disponibilità a dare risposte alla richiesta di un’area tra i 25 e i 30 ettari che la società intende utilizzare e che la stessa società ha indicato in due aree industriali della nostra regione: Tito e Melfi. Ho quindi dato incarico all’Ufficio competente del Dipartimento di fornire alla società la massima collaborazione ed assistenza tecnico-amministrativa.

Sono convinto che l’eventuale investimento possa rappresentare sul piano occupazionale (si ipotizza un migliaio di posti di lavoro, tra cui figure professionali specialistiche e laureati) e su quello industriale una grande opportunità da cogliere per la nostra regione che ha tutte le condizioni, come già avviene per la presenza di player internazionali, per ospitare un nuovo grande gruppo estero.

Le aree industriali individuate e che dispongono di lotti disponibili hanno adeguate infrastrutture e sono in grado di rispondere alle esigenze logistiche. Un esempio ci viene dall’investimento già annunciato dal colosso americano in Abruzzo dove nelle scorse settimane è partita la prima selezione di personale per il polo logistico di Amazon in costruzione.

L’auspicio è che chi subentri al mio posto e l’intera Giunta diano seguito al mio impegno e alle interlocuzioni avviate per non perdere questa occasione“.