Changez la femme…Meno di un anno al voto per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale di Matera con i rumors più o meno palesi di alcuni tra consiglieri, amministratori e vie elencando di rifarsi una verginità politica, dopo essere passati per due, tre stagioni dall’esperienza trasformista e opportunista delle liste civiche. E con la regia consolidata del mediapartner istituzionale, da Potenza a Matera e dintorni, per garantire maggioranze obiettivo del potere per il potere. Il colore non conta, contano solo posizioni e continuità. E questo,la sintetizziamo, non piace al M5S, che denuncia i sommovimenti di riposizionamento tra quanti sono contigui, in qualche maniera, alle filiere correntizie di centro sinistra e centro destra, per quanto possano valere queste appartenenze nel consiglio e nella maggioranza al Comune di Matera. E già perchè quando si profila ”la malaparata”, a cominciare dal Pd alla vigilia di un commissariamento romano, diventa necessario cambiare cavallo e casacca. Perchè si è venduto una volta continua a farlo ancora dalla Prima Repubblica in poi al tasso usuraio di mercato e questa pratica non ci sorprende più di tanto. Faccetoste, Teste di Legno, strateghi smart o da bar e via scorrendo la filiera della mediocrità e dell’opportunismo in danno di Matera, naturalmente, (come abbiamo visto per le diverse fasi istituzionali e non di Matera 2019) sono pronte a ricandidarsi sotto altre bandiere pur di esserci e contare. Ma fate attenzione anche ai prestanome degli impresentabili…pronti a riproporre e a riproporsi nel cinico civismo di turno, con la benedizione di Giovanni Giolitti ”padre del trasformismo” italico insieme a Crispi e De Pretis. Coincidenze? La via è la stessa da oltre un secolo…

Si avvicinano le elezioni comunali e ricomincia il solito teatrino 

In vista delle elezioni comunali del 2020 a Matera, iniziano le manovre di riposizionamento dei soliti noti per cercare di salvare la faccia e recuperare una minima credibilità nei confronti degli elettori.
Assistiamo in questi giorni, e sarà così fino a primavera 2020, al tentativo desolante e ipocrita di prendere le distanze dall’amministrazione attuale, con la speranza di prendere ancora una volta in giro i cittadini materani.
I partiti di centro destra, mascherati da pseudo liste civiche che hanno sostenuto convintamente De Ruggieri, stanno tentando di cambiare assetto, con i consiglieri e segretari cittadini che ora attaccano convintamente il sindaco, dimenticando pero’ che sono stati proprio loro gli artefici di questa situazione, prima avallando il “governissimo” come lo hanno definito, invece di prendere atto del loro totale fallimento dopo soli pochi mesi dalla vittoria del 2015.
Ma nei fatti, anche dopo il ribaltone che ha riportato il Pd, al governo della città il centrodestra ha continuato a far parte di quell’armata Brancaleone che abbiamo al governo cittadino: come dimenticare ad esempio la mirabolante e scorretta scelta politica portata avanti da Forza Italia per la nomina del membro di opposizione del consiglio comunale all’interno del consiglio di indirizzo della Fondazione Matera-Basilicata2019!
Mi preme ricordare a tutti i materani che anche le liste a sostegno di Angelo Tortorelli, a dover di cronaca, il candidato sindaco che aveva promesso di  ridurre le tasse del 50%, sono colpevoli in pari misura della situazione politica in cui ci troviamo.
Il m5s da mesi oramai è al lavoro per presentare alla città un progetto condiviso, trasparente e partecipato, con al centro il bene comune e il bene della città, e per questo ringraziamo in anticipo le decine di professionisti e cittadini che si sono avvicinati in questi mesi e quelli che lo faranno a breve, perchè per le prossime elezioni comunali il m5s si presenterà con un progetto e una squadra per liberare finalmente la città’ dall’oppressione politica del sistema che ha soltanto tentato apparentemente di cambiare pelle.
Invitiamo pertanto tutti i cittadini materani che vogliono un vero e sostanziale cambiamento a seguire le iniziative che saranno portate avanti nei prossimi mesi e ad avanzare suggerimenti per il programma che sarà presentato alla città per il quinquennio 2020-2025.

Antonio Materdomini
Portavoce m5s comune di Matera