Problema vecchio per Matera che ha un patrimonio di verde urbano e periurbano davvero notevole, ma che deve fare i conti con la precarietà di una gestione fatta di affidamenti a tempo, con una programmazione spesso oggetto di polemiche e con il consueto rammarico da senno di poi che si sarebbe potuto fare di più e meglio, risparmiando preziose risorse. Le Amministrazioni comunali si susseguono e cercano di metterci ‘’una pezza’’ sul un tessuto che è logoro e si lacera in corso d’opera. La struttura comunale, è un dato oggettivo, è ridotta all’osso, servono professionalità per coordinare e programmare e regolamenti da approvare e una regolarizzazione del rapporto con bandi, affidamenti e procedure, tra Amministrazione e soggetti privati che hanno diritto a lavorare. Ma c’è anche un’altra opportunità da utilizzare, come suggerisce il consigliere comunale della Lega Francesco Lisurici, che è legata all’impiego di operai forestali. Vecchia storia che impone di il coinvolgimento, soprattutto sul piano normativo, con la Regione Basilicata per la disponibilità attraverso progetti mirati di operai anche nei Comuni. E qui siamo al “cane che si morde la coda’’ con una programmazione tutta da definire, e non da ora, anche a livello regionale ,che guarda alla priorità dei cantieri per difendere l’ingente patrimonio boschivo e forestale dai rischi stagionali di incendi e il territorio dai dissesti idrogeologici. Problema ricorrente con risorse in calo anche per le giornate canoniche da 101 a 151, se possibile, che lasciano la coperta troppo corta. Siamo al cane che si morde la coda…E senza soldi sul bancone…, come si dice a Matera, si resta sulla porta. Restano la richiesta e la provocazione del consigliere leghista Francesco Lisurici, tra i primi a pedalare in bici per una Matera sostenibile. Al verde ci tiene, e non solo per il colore di appartenenza politica, ma perché non vuole vedere una città al verde. Ci vorrebbe una lotteria per incrementare le risorse. Scommettiamo che il consigliere Lisurici, per il lavoro che svolge nell’economia locale, tira fuori una proposta?

L’INTERROGAZIONE DI LISURICI
In seguito la nota inviata al Sindaco di Matera e all’ assessore al ramo Lucia Summa , in merito alla manutenzione del verde Urbano

*Verde Urbano, sospeso il servizio cittadino. Il Consigliere Lisurici (Gruppo Lega) scrive al Sindaco e all’assessore al verde Lucia Summa chiedendo di poter impiegare i precari forestali ed RMI.*

A Matera sono circa 60 i Forestali precari che da 30 anni sono impiegati nella manutenzione del verde e Boschi per 126 giornate lavorative annue (151CAU), mai stabilizzati. Senza dimenticare i 90 RMI (Reddito Minimo di Inserimento), anch’essi impegnati nella manutenzione del verde pubblico per 85 giornate lavorative annue (102 CAU), tutti retribuiti dalla Regione Basilicata e a disposizione delle amministrazioni che ne fanno richiesta tramite progetti.
Considerata la precarietà di 150 lavoratori e delle rispettive famiglie, considerata anche la sospensione, alla fine dell’anno, del servizio cittadino di cura del verde urbano, il Consigliere F. Lisurici chiede, al Comune di Matera, la possibilità di proporre agli Uffici Regionali di poter usufruire tutto l’anno di tali risorse umane, mediante progetti di riqualificazione urbana e del verde, garantendo una stabilità economica per gli operatori impiegati in parte attraverso i fondi regionali e la restante parte con quelli comunali.
Mettendo a regime tale sistema si darebbe la possibilità di partire con i lavori di sfalcio e potatura già dal mese di Marzo, per evitare di attendere, come spesso avviene, il mese di Giugno inoltrato per la messa in opera di tali attività, con conseguenze di allergie per i cittadini oltre all’eventuale pericolo causato dall’altezza dell’erba e a volte dalla caduta dei rami secchi.
Dando seguito a questa proposta, riusciremo a perseguire il duplice obiettivo: da un lato assicureremo una stabilità a circa 150 operatori perennemente precari nonché alle loro famiglie e dall’altro potremo finalmente avere una Città pulita e curata tutto l’anno.
Lisurici Francesco