Una lettera di ringraziamento dei coordinatori regionali del centrodestra al candidato sindaco di Matera,ingegner Rocco Luigi Sassone, e un invito a lavorare insieme per un progetto di rilancio con ” un tuo pieno e fattivo coinvolgimento come leader dell’opposizione- è scritto nella nota che pubblichiamo di seguito- per un’attenta e costruttiva attività di vigilanza ed una lungimirante e concreta azione propositiva”. Bene. Le opposizioni hanno un ruolo importante per la vita di una democrazia. Ma nulla o quasi sulle cause, anche interne, che hanno portato a una sconfitta inaspettata e di vaste proporzioni nel ballottaggio per le recenti amministrative.Del resto se lo chiede e continua a chiederselo anche l’elettorato di centrodestra, oltre a quanti con coerenza per vecchia militanza di area o provenienti da altri schieramenti si sono candidati spendendo tempo, energie a sostegno di Sassone. Una analisi di quanto accaduto dal primo turno è opportuna, per evitare che si ripeta quanto accaduto in altri esperienze elettorali che pare non abbiano insegnato nulla. Errori di strategia,di scelte, persistenza su temi come riordino sanitario, consorzio industriale, programmi non spiegati fino in fondo e per tempo, protagonismi e presenze di piazza che hanno portato l’elettorato a difendere l’identità territoriale votando anche”trasversalmente” per il sindaco Domenico Bennardi? Un solo accenno alle cause della sconfitta, che pare siano imputabili a fattori esterni ”Il risultato elettorale – è scritto nella nota- ci consegna un quadro politico inaspettato che, nonostante il valore indiscusso delle liste e di ogni singolo componente a supporto della nostra coalizione, evidenzia una precisa volontà democratica, viziata ancora una volta dai soliti accordi sottaciuti, tra forze politiche antagoniste prima e coese poi, imposti alla nostra società, dalla vita culturale e istituzionale a quella economica e produttiva”. Un po’ poco…


LA LETTERA

Caro Ingegnere,
in questi mesi di campagna elettorale le liste a supporto della tua candidatura hanno saputo
apprezzare un uomo, un padre di famiglia ed un professionista dal valore morale indiscusso.
La scelta di affidare la guida della nostra coalizione ad un espressione della società civile risiede nella volontà di regalare a Matera una nuova stagione politica, ove il primo cittadino potesse rappresentare quel sentimento di cambiamento che passa dal merito e dalla visione strategica.
La nostra proposta politica comprende una visione che avrebbe dato un immediato slancio alla nostra comunità, indirizzando l’azione di governo verso un’attenta pianificazione, progettazione e controllo delle iniziative, nell’esclusivo interesse dei cittadini, motivo per cui abbiamo chiesto ad un manager materano, autorevole e stimato, che poteva legittimamente essere spettatore, di divenire protagonista di un nuovo e disinteressato progetto politico, in antitesi alla dilagante approssimazione registrata durante le precedenti amministrazioni.
Il risultato elettorale ci consegna un quadro politico inaspettato che, nonostante il valore indiscusso delle liste e di ogni singolo componente a supporto della nostra coalizione, evidenzia una precisa volontà democratica, viziata ancora una volta dai soliti accordi sottaciuti, tra forze politiche antagoniste prima e coese poi, imposti alla nostra società, dalla vita culturale e istituzionale a quella economica e produttiva.
L’incondizionata fiducia e stima verso te, a cui giungano i nostri più sinceri ringraziamenti per le modalità con cui hai saputo gestire questa aspra campagna elettorale, ribadita unitariamente nel corso della riunione di coalizione tenutasi in mattinata, ci porta ad auspicare un tuo pieno e fattivo coinvolgimento come leader dell’opposizione, per un’attenta e costruttiva attività di vigilanza ed una lungimirante e concreta azione propositiva.
I Coordinatori Regionali e Provinciali di
Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Cambiamo! e lista civica Matera Patrimonio Comune