mercoledì, 28 Settembre , 2022
HomePoliticaCampagna elettorale dal Papeete e vai..

Campagna elettorale dal Papeete e vai..

L’unico che è gia pronto, perchè da sempre in campagna elettorale, anche quando era ministro, è il leghista Matteo Salvini, che ripartirà dal Papeete. Un luogo simbolo dello strappo dell’irrequieto e ”stratega” Matteo ( l’altro è Renzi) che ha sempre un asso nella manica da tirare fuori. Qualche vantaggio sulla rivale di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, d’estate -per stare in tema di campagna elettorale- una fetta di refrigerante fetta di anguria ci sta eccome,e Silvio Berlusconi che farà una intelligente pausa elettorale in riviera romagnola tra crescioni ( la rima è da buongustai) tigelle e culatelli. Niente strozzapreti, altrimenti, salta una parte del voto cattolico. Antonio Serravezza, da quel di Cesenatico dove è in vacanza, si è fatto già due calcoli di come andrà a finire…furbate comprese. E se è così è pronto in panchina( e non ce ne meraviglieremmo affatto) quel volpone di Mario Draghi.

LE VALUTAZIONI ELETTORALI DI SERRAVEZZA
Tirr allint e non me la fid?. È iniziato il gioco di destra tra la Meloni, Salvini e Berlusconi. Ritorna Silvio in grande stile piazzandosi in Senato con promesse concrete: 1000 euro minimo per i pensionati e 1.000.000 di alberi da piantumare ogni anno di governo. Gli altri due della coalizione? Giorgia è pronta a governare a Palazzo Chigi, governa chi vince alle urne così ha dichiarato mettendo le mani avanti e sottolineando con la sua chiarezza di sempre che governerà il premier scelto da chi prenderà un voto in più tra i tre partiti della coalizione. Ma attenzione al vecchio leone che sembra già non piaccia la formula di Giorgia e chiarisce che prima bisogna vincere la partita, parlando in stile calcistico ricordando la vittoria del Monza agli spareggi con il Pisa, poi vedremo chi prenderà in mano la coppa. Chiaramente Silvio mette di fatto in discussione quella regola della famosa tornata elettorale nel 2018, per cui il partito che prendeva più voti era anche quello incaricato di proporre il presidente del Consiglio.

E Matteo che dice che farà per risalire nella corsa a tre? Intanto deve pensare a risalire la china dei dieci punti percentuale che lo dividono dal partito di Giorgia. Per il momento twitta “ il prossimo premier? Finalmente lo scioglieranno gli italiani: chi prenderà un voto in più avrà la facoltà e l’onore di indicarne il nome” Guardando oggi gli ultimi sondaggi nn c’è alcun dubbio su chi dovrà essere il candidato del centro destra. Giorgia è nettamente davanti ai due alleati: FdI sfiora il 24%, la Lega il 15% e FI arriva circa al 7%. Comunque fino al 25 settembre si vedrà anche se, senza dubbio, FdI ha il primato.
Io vedo già una falsa partenza e posso già dire che chi si divertirà tra i tre della coalizione di centro destra sarà solo ed esclusivamente Matteo che ha già iniziato a scaldare le spiagge. Sì signori si parte dal Papeete Beach da dove ci si era lasciati. I manifesti parlano chiaro ci si divertirà e si mangerà anche in caso di pioggia.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti