La seduta consiliare odierna della Città già Capitale della cultura si è aperta con la denuncia da parte della consigliera comunale Carlucci di un commento “sessista e misogino”, postato su Facebook  ed indirizzato alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina dal consigliere comunale della Lega e vicepresidente del consiglio, Francesco Lisurici.

Con una discussione che ha registrato la condanna unanime dei consiglieri e le scuse immediate dell’interessato che ha definito la vicenda “Un mostruoso equivoco”, ma eccolo il commento in questione:

Sull’episodio ha diffuso un duro commento anche Cosimo Muscaridola, componente della direzione del PD materano, in cui ha espresso “solidarietà alla Ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina  per il vile e offensivo linguaggio usato sulle pagine di Facebook da Francesco Lisurici, capogruppo della Lega di Salvini nel Consiglio comunale di Matera” , chiesto a Lisurici di rassegnare “le proprie dimissioni da vicepresidente del Consiglio comunale e da componente della Giunta camerale della Camera di Commercio di Basilicata.”

Una condanna che è giunta anche da Coalizione Civica Matera con il comunicato che pubblichiamo a seguire.

Anche Lisurici ha inteso rimarcare le scuse in una nota indirizzata alla stampa in cui scrive: “Non ho nulla contro le donne, anzi rappresentano per me il faro nella famiglia e una forza negli ambienti di lavoro. Ho sempre rispettato le donne, in qualsiasi circostanza. In ambito lavorativo il rispetto è anche stato superiore rispetto agli uomini. Chiedo scusa se sia passato un messaggio malvagio che non ho neppure pensato lontanamente. Sono padre e marito, di conseguenza lungi da me ogni tipologia di sessismo o altro che vada a mettere la donna in posizione di sottomissione. Si tratta di un equivoco mostruoso”.

Insomma, nella migliore delle ipotesi una gaffe, sebbene certe battute uno se le fa (e per altro in rete dove tutti la possono leggere) è proprio perchè è quello che in fondo pensa…..forse non delle donne che lo circondano ma di quelle che vede come avversarie e quindi poco rispettabili dal suo punto di vista.

Ecco a seguire il comunicato integrale di Muscaridola:

ATTACCO SESSISTA DEL CONSIGLIERE LISURICI CONTRO AZZOLINA.
LA NOTA DI COSIMO MUSCARIDOLA, COMPONENTE DELLA DIREZIONE CITTADINA DEL PD

Esprimo tutta la mia solidarietà alla Ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina per il vile e offensivo linguaggio usato sulle pagine di Facebook da Francesco Lisurici, capogruppo della Lega di Salvini nel Consiglio comunale di Matera.

L’esponente leghista materano, nel commentare un post sulla Ministra, ha ironizzato sulle doti di competenza, responsabilità e capacità della Azzolina, affermando testualmente che “…SAPRA’ FARE BENE QUALCOS’ALTRO…”.
Un evidente attacco sessista e misogino, un vero approccio “celodurista” che denota un’appartenenza culturale becera e maschilista da parte di chi, non avendo altri argomenti, usa l’ingiuria e infanga l’onorabilità dell’interessata, ferendo chiunque abbia un minimo di sensibilità.

Per questo ho avvertito uno spiccato senso di repulsione nel leggere certe affermazioni, già gravi di per sé, ma che nella vicenda lo sono ancora di più perché si tratta di giudizi formulati da un rappresentante istituzionale in seno al Consiglio comunale materano.

Matera, Capitale europea della cultura, dell’accoglienza e della solidarietà, Città della Pace e Città medaglia d’oro al valor civile e medaglia d’argento al valor militare per la resistenza conto il nazismo non può permettersi tali rappresentanti.

Chiedo pertanto al Sindaco di Matera un deciso intervento per condannare l’inopportuna dichiarazione del consigliere Lisurici.

A Lisurici invece chiedo un atto di responsabilità istituzionale, rassegnando le proprie dimissioni da vicepresidente del Consiglio comunale e da componente della Giunta camerale della Camera di Commercio di Basilicata. Se il capogruppo della Lega non dovesse ravvisare tale opportunità, invito tutti i consiglieri comunali che si sentono offesi dalle deliranti dichiarazioni di Lisurici a votare la sfiducia nei suoi confronti.

Matera, 30 Novembre 2020

Cosimo MUSCARIDOLA
Componente della Direzione cittadina del PD di Matera

CCM CONDANNA LE OFFESE SESSISTE DEL LEGHISTA LISURICI ALLA MINISTRA DELL’ISTRUZIONE

Utilizzando nel modo meno appropriato il canale social di facebook, il rappresentante della lega nel consiglio comunale di Matera, scivola su una allusione sessista nei confronti della ministra Azzolina. Dimenticando il ruolo che ricopre, Francesco Lisurici scrive dimostrando tutta la sua inadeguatezza come consigliere, padre e marito. Coalizione Civica Matera esprime tutta la propria solidarietà non solo nei confronti della ministra, ma verso tutte le donne che giornalmente subiscono violenze fisiche e psicologiche.

La frase di Lisurici, che di spiritoso non ha nulla, costituisce un atto gratuito di violenza verbale e di politica misogina sulla scia di quanto lo schieramento politico di cui fa parte esprime sin dalle sue origini. Fin dalla sua recente costituzione, CCM ha valorizzato le capacità dei propri aderenti senza distinzione di genere, tanto che una sua dirigente è oggi impegnata nella guida di un comparto strategico e delicato della nuova amministrazione comunale.

È la migliore delle risposte che sentiamo di opporre ai tanti Lisurici purtroppo presenti anche nelle istituzioni che indirizzano insulti violenti, sessisti e delegittimanti alle donne su tutte le piattaforme. Continueremo nella valorizzazione delle migliori energie di questa città, senza distinzione di genere, età, professione. Il futuro è rosa, se ne faccia una ragione Lisurici e quanti come lui credono a ruoli minori per la donna.

Coalizione Civica per Matera
;