Nel primo giorno di ‘zona arancione’ il mio pensiero è rivolto alle nostre imprese e ai nostri commercianti, che stanno avendo ripercussioni economiche notevoli. Il mio invito è di “comprare lucano” per aiutare il nostro territorio.”

E’ quanto dichiarato dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi che ha aggiunto:

“La mia preoccupazione è ovviamente di natura sanitaria, a causa dell’esplosione della ‘variante inglese’ anche nella nostra regione e per il blocco ai vaccini Astrazeneca. Per tali motivi, ho dovuto chiudere tutte le scuole. E questo mi dispiace molto, perché la scuola e la cultura sono le cose più importanti per la formazione dei giovani lucani. Il mio pensiero va a loro e alle loro mamme, ma stiamo lavorando tutti per tornare presto alla normalità.

Da un anno viviamo la pandemia, che ha travolto tutto il mondo. L’unica soluzione si chiama vaccino e sto lavorando per garantire quanto prima una dose a tutti. Il piano vaccinazioni è già pronto. A breve toccherà alle categorie più deboli e più fragili, dopo gli over 80. Il mio invito è di seguire le regole più semplici, come il corretto uso della mascherina”.