…ricordati in un film documentario che sarà proiettato il 25 settembre a Matera, a Palazzo Lanfranchi su iniziativa della Fondazione ” Basilicata futura”. Se anima, identità, valori di quella esperienza fossero stati salvati,facendo tesoro di errori e insuccessi, a quest’ora quel desiderio di ”Sinistra” che si avverte da più parti nel BelPaese avrebbe un partito e un area su cui contare. Perchè c’è bisogno di una falce, per rimuovere tutte le incongruenze di una stagione della politica che ha ancora a che fare con quella ”Questione Morale” denunciata 40 anni fa da Enrico Berlinguer, e un martello per picchiare forte sull’incudine dei diritti, delle riforme e della dignità del lavoro.I tempi sono cambiati, il muro di Berlino è crollato nel 1989 e ha lasciato tante macerie , che hanno alimentato lo sfruttamento dei ”proletari” e precari di oggi ( giovani, donne, immigrati) e accentrato il potere economico nelle mani di pochi, con un forte connubio tra economia digitale e finanziaria. Marx, Engels e Gramsci avrebbero di che approfondire e aggiornare le analisi sul “Capitalismo” imperante e trasversale. Pochi hanno raccolto quella eredità. Ci sono stati, piuttosto, repentini cambi di campo o trasformismi da parte di quanti hanno frettolosamente dimenticato o abiurato appartenenza o provenienza, passando dall’altra parte. Paradossale. Cosa non si fa per arrivare e restare al potere… Tanto più che siamo alle divisioni, spaccature in tanti simboli, girotondi e sardine ormai dimenticati, fino alle esperienze ” nè carne e nè pesce”, senza ‘amore e sapore’ di parvenze aggregatrici del potere per il potere o di compartecipazione a governi di emergenza, come l’attuale, all’insegna del ”tutti insieme incompatibilmente”. E potremmo continuare, come abbiamo fatto in passato, ospitando contributi di diverse contenuti dello storico Giovanni Caserta, di militanti come Michele Saponaro o di fedeli alla linea come Francesco Calculli, direttore del Museo del comunismo e della Resistenza di Matera. Nell’anno del centenario della fondazione del Partito comunista, finora con poche iniziative di confronto ma con tanti saggi sull’argomento, l’incontro della Fondazione ” Basilicata futuro” ha il merito accanto alla proiezione di un documentario sulla storia del Pci, come riporta una nota sulla pagina social della Fondazione, figure che hanno fatto, vissuto quella esperienza, continuano a studiarla o che l’hanno condivisa fianco a fianco o su altri fronti,come Giovanni Casaletto, Salvatore Adduce, Piero Di Siena, Alexander Hobel, Ugo Sposetti, Eustachio Nicoletti, Vincenzo Vita. Dibattito aperto. Avanti Popolo…


DAGLI ARCHIVI AAMOD IL DOCUMENTARIO DI 30 MINUTI SULLA STORIA DEL PCI.

Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita del Partito Comunista Italiano, la Fondazione Basilicata Futuro organizzza un incontro pubblico nel quale verrà proiettato il film documentario ‘PCI. Cent’anni dopo’ della durata di 30 minuti che ripercorre alcuni momenti salienti della sua storia.
All’incontro parteciperanno Giovanni Casaletto, Salvatore Adduce, Piero Di Siena, Alexander Hobel, Ugo Sposetti, Eustachio Nicoletti, Vincenzo Vita.
L’appuntamento è a Matera sabato 25 settembre 2021 alle ore 18.00, sala delle Arcate a Palazzo Lanfranchi.
La partecipazione all’incontro è libera nel pieno rispetto delle norme anticovid e con l’esibizione del green pass.
Per informazioni fondazionebasilicatafuturo@gmail.com e www.basilicatafuturo.it