Il problema è rimasto fermo allo scorso anno…e Maurizio Bolognetti,impegnato non stop sulla questione della repressione dei diritti umani nella Repubblica popolare cinese e a Hong Kong, ha ripreso lo sciopero della fame. La decisione è legata alla approvazione di una delibera di giunta regionale per sostenere il costo degli ausili sanitari. Per il segretario regionale dei Radicali Lucani la cosa è una mancata violazione dei diritti umani. Alla giunta Bardi il dovere di ripiegarsi e di approvare il provvedimento quanto prima, viste le attese di tanti disabili.

LA NOTA DI BOLOGNETTI

Bolognetti: la Giunta Bardi rispetti i diritti delle persone con disabilità.
Evidentemente il DG Esposito deve essere impegnato in una qualche partita a bridge, mentre l’Assessore alla Sanità, Rocco Leone, lo sta invece cercando nei sotterranei della Regione.
Risultato? Da dicembre 2019 attendiamo che l’Assessorato mantenga fede agli impegni e onori fino in fondo la legge 96/17. Tradotto: attendiamo il pieno rispetto dei sacrosanti diritti delle persone con disabilità.

Dalle ore 23.59 di oggi (lunedì 6 luglio) comincerò uno sciopero della fame per chiedere all’Assessore Leone e al Presidente della Giunta regionale Bardi di approvare una delibera che garantisca una corretta erogazione di ausili e protesi sanitarie.
Spiace davvero dover constatare che dopo sette mesi la Regione Basilicata e la Giunta Bardi non abbiano voluto sanare una situazione che si traduce in una patente violazione di diritti primari.