Chi la dura la vince…e a vincere sono buon senso e le legittime richieste di cittadini, operatori, enti locali colpiti dal maltempo del 12 novembre scorso che ha colpito nel Materano in prevalenza- siamo obiettivi -il Metapontino e in maniera più contenuta la Città dei Sassi. E così dopo il dibattito consiliare, le precisazioni sull’Art Bonus venute dal ministro per i Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini e gli emendamenti presentati dal parlamentare Michele Casino (Forza Italia) https://giornalemio.it/politica/casinofi-al-governomaltempo-ecco-gli-emendamenti-per-accelerare-interventi/ il Governo ha alzato il disco verde sul provvedimento. Soddisfazione del parlamentare che parla di un ”giorno importante per Matera e la sua provincia”. E’ una tappa. Ora, per prassi, si dovranno attendere le fasi di ricognizione, stima dei danni e poi le modalità di erogazione dei contributi.. Quando e come  non lo sappiamo. E su questo l’attenzione continua…

 

LA NOTA DELL’ON MICHELE CASINO

 

“Oggi è un giorno importante per Matera e la sua Provincia”.

Il Governo, dopo una battaglia durissima condotta dapprima in VIII Commissione e successivamente in Aula (nonostante le richieste giunte a più riprese per il ritiro del subemendamento), accoglie il mio provvedimento volto all’estensione dell’art Bonus per le zone della Magna Grecia colpite dalle calamità naturali dello scorso 12 Novembre.

Nei giorni scorsi, a più riprese, avevo manifestato l’importanza di accogliere la proposta mirante allo stanziamento di Fondi ed agevolazioni concrete per i Comuni della fascia Jonica, in ragione di un patrimonio Artistico e Culturale assolutamente conforme alle prerogative richieste per l’applicazione del decreto Legge 189/ del 2016.

Questa mattina, dopo una notte trascorsa in Aula per le votazioni del DDL Sisma, l’esecutivo dopo aver analizzato il provvedimento recante la mia firma, ha accolto l’ordine del giorno.

Avevo garantito ai Cittadini Lucani massima attenzione su questo fronte, assicurando loro che non avrei fatto un solo passo indietro su una questione così centrale per l’economia reale dei territori oltre che per la tutela del patrimonio artistico e così è stato.

Prevale il buon senso, trionfa la bellezza unica e preziosa dei nostri luoghi.

La provincia di Matera, grazie alla sfida da me  perorata, non sarà trascurata rispetto alle misure messe in campo dall’esecutivo”