Una eccellenza lucana premiata  con il Premio Innovazione 2020 che va a un prodotto rinato da un’antica ricetta vecchia più di 125 anni.

Trattasi dell’ultimo “arrivato” in casa Lucano 1894 , il nuovo “Vermouth del Cavaliere”, che vince l’edizione 2020 di Barawards, il premio dedicato all’eccellenza dell’ospitalità Made in Italy organizzato dalla rivista Bargiornale in collaborazione con Dolcegiornale, Hotel Domani e Ristoranti.

L’azienda lucana si è aggiudicata questo premio nella speciale categoria alcolici con questo storico prodotto a base di vino rosso, zucchero, alcol ed erbe aromatiche, perfetto per la miscelazione e la preparazione di cocktail originali, scelto da una giuria di esperti del settore, professionisti, consulenti e distributori che hanno valutato il prodotto sulla base di 5 criteri: design/packaging, funzionalità/ergonomia, prospettive di vendita, attinenza al mercato e impatto ambientale.

Vermouth del Cavaliere nasce da un’antica ricetta di fine ‘800 creata dal giovane Pasquale Vena (il fondatore e ideatore dell’Amaro Lucano) che, per la prima volta, miscelò vino rosso dal colore rubino naturale con un mix segreto di erbe aromatiche lucane, dando vita al nuovo prodotto dall’inconfondibile aroma. A causa dei trasporti dell’epoca che ne avrebbero alterato il sapore unico, il Vermouth non venne però mai esportato e non partecipò alla più famosa kermesse dell’epoca, l’Expo di Milano del 1906, dove invece venne presentato l’Amaro Lucano. Con l’avvento della Prima guerra mondiale la sua produzione fu definitivamente sospesa. Oggi l’antica ricetta è stata riscoperta per far vivere nuovamente un prodotto equilibrato e dal marchio inconfondibile, garanzia di eccellenza made in Italy.

Tuttora il Vermouth del Cavaliere viene prodotto a Pisticci, utilizzando un vino rosso che gli dona una colorazione rubino naturale e non rende necessaria l’aggiunta di caramello. Anche l’etichetta è espressione della storia e delle origini di Casa Vena: una rappresentazione in oro di un Cavaliere che, dopo un lungo viaggio, finalmente conquista la bottiglia, meritato e ambito premio, al quale si aggiungono le medaglie a riconoscimento della partecipazione agli eventi internazionali del 1900.

Amaro Lucano è la storia di una famiglia lucana che, partita da un liquore nato dalla tradizione locale, è diventata una delle più importanti aziende nazionali nella produzione e commercializzazione degli spirits. Un brand conosciuto in tutto il mondo che ha saputo mantenere il suo “spirito” fondato sul rispetto della passione di famiglia e della terra in cui è nato. Ad oggi Gruppo Lucano conta circa 50 dipendenti tra la sede operativa di Pisticci Scalo, dove si trovano i reparti produttivi, Vico Equense, Matera e l’headquarter di Milano ed investe costantemente in comunicazione, risorse umane e ricerca e sviluppo per incrementare la propria market share in Italia e all’estero. Oltre alla produzione del famoso Amaro, l’azienda ha nel proprio catalogo altre 15 etichette di liquoristica italiana realizzate nello stabilimento di Pisticci dove, alla fine del 2019, è stato inaugurato il museo aziendale “Essenza Lucano”.