domenica, 14 Aprile , 2024
HomeEventiTutti sperano per Angelina...altro che noia!

Tutti sperano per Angelina…altro che noia!

Dopo la prima impeccabile esibizione della prima serata, Angelina Mango, figlia d’arte dell’indimenticabile Pino e Laura Valente (nome d’arte di Laura Bortolotti, voce dei Matia Bazar dal 1990 al 1998 dopo Antonella Ruggero), tornerà ad esibirsi questa sera sul palco di San Remo con il suo trascinante brano “La noia“. Sarà la nona a riproporre il proprio brano, presentata -come da modalità introdotta da questa edizione- dal collega Irama che si è esibito ieri sera. E 09 è il codice che si dovrà utilizzare da parte di chi, tramite il televoto (in fondo all’articolo riportiamo le varie modalità per esprimerlo), vorrà sostenerla e spingerla verso la parte alta della classifica. Anzi, per farcela rimanere, tenuto conto che -nella prima serata in cui le canzoni in gara sono state votate solo dalla giuria della sala stampa, web e tv- si è classificata seconda, subito dopo quel mostro sacro della musica italiana che è Loredana Bertè (1-Loredana Bertè, 2-Angelina Mango, 3-Annalisa, 4-Diodato 5-Mahmood). E c’è da scommettere che molti lucani, ad ogni latitudine, utilizzaranno tutti e cinque i voti che il regolamento consente di poter esprimere a cranio.

La speranza dei lucani e di tutti i suoi già numerosissimi fan è che sia lei a vincere questa edizione, proprio su quel palco calcato per ben sette volte dal papà che non ha, però, mai conseguito la prima postazione. Pino Mango ha, infatti, partecipato a Sanremo per la prima volta nel 1985 (edizione in cui ottenne il premio della critica fra le nuove proposte) e l’ultima nel 2007 (in cui duettò con la moglie il brano “Chissà se nevica“), sette anni prima della sua scomparsa mentre si esibiva in un concerto di beneficenza a Policoro. C’è chi, per altro, la indica tra le favorite con il suo brano trascinante il cui testo ribalta l’usuale concezione della noia, sentimento diffuso a queste nostre latitudini in una accezione negativa, utilizzato quì quale occasione di rinascita.

Come votare telefonando al numero ufficiale
Chi vuole esprimere il proprio voto telefonando al numero fisso, 894.001, dovrà seguire le istruzioni date dal messaggio audio preregistrato e digitare il codice a 2 cifre assegnato all’artista che intende votare sulla tastiera del telefono. Il Televoto mediante chiamata telefonica può essere effettuato dalle utenze fisse
site in Italia di Tim, Wind Tre, A2A Smart City, Convergenze, Tiscali, Uno Communications, Brennercom, Sky Wifi e Iliad. Secondo il regolamento, non ne è possibile votare da telefoni pubblici, da telefoni cellulari, oppure da utenze fisse site all’estero.

Come televotare tramite SMS
Chi desidera votare tramite SMS dovrà inviare un messaggio al numero 475.475.1 inserendo il codice a due cifre associato all’artista preferito nel corpo del testo del messaggio. Il Televoto mediante SMS può essere effettuato unicamente da utenze mobili degli operatori telefonici TIM, Vodafone, Wind Tre, Poste Mobile, Coop Italia, Iliad, 1Mobile, Kena, Very Mobile.

I costi e quanti voti si possono esprimere
Nel corso della seconda serata i telespettatori potranno esprimere un massimo di 5 voti. l costo di ciascuna chiamata da utenza fissa (indipendentemente dalla distanza, dall’orario, dalla durata della chiamata e dal gestore telefonico) con la quale si esprime un voto valido sarà di Euro 0,51 (IVA inclusa). Non sarà addebitato alcun ulteriore costo alle chiamate effettuate dall’utente oltre il numero massimo consentito per ciascuna sessione di voto. Il costo di ciascun SMS ricevuto a conferma di voto valido, addebitato all’utente dal proprio operatore (sul conto telefonico in caso di abbonamento o scalato dal credito disponibile in caso di carta ricaricabile) sarà di Euro 0,50 (IVA inclusa).

 

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti