mercoledì, 28 Febbraio , 2024
HomeEventiSul pentragramma della Fosm gli echi delle note di Keplero

Sul pentragramma della Fosm gli echi delle note di Keplero

Il concerto che si terrà giovedì 5 ottobre all’auditorium ” Raffaele Gervasio” è di quelli che ripropone il rapporto stretto di visionari( ?) come Keplero, Galileo, Copernico e altri che prima di loro erano stati visti con sospetto dalla cultura ufficiale, statale o religiosa poc importa, per quella ferrea volontà a tenere volto e testa tra le stelle, alla ricerca di pianeti, code di comete che li portavano a scrutare il cielo con i mezzi dell’epoca, a fare calcoli trigonometrici e a far quadrare indici con i sentimenti di gioia, curiosità o delusione che era, comunque, musica per cuore e orecchie. E la cosa, altra epoca e dimensione, ci ricorda l’astronave di Steven Spilberg ” Odissea 2001 nello spazio” e musiche di Richard e Johan Strauss, Gyorgy Ligeti e Aram Il’ic Chacaturjan. Domani sera altra musica, con la Fondazione orchestra sinfonica di Matera,con le interpretazioni di Carla Magnan, Riccardo Piacentini e Rossella Spinosa, la voce recitante di Giuseppe e quelle della parte cantata dal controtenore Antonio Giovannini, Senza dimenticare l’apporto importante di Matera Elettrica, sempre pronto a esplorare nuovi orizzonti della musica. Il resto nel comunicato di presentazione dell’evento.

LA FONDAZIONE ORCHESTRA SINFONICA DI MATERA
PRESENTA IN PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA
IL SOGNO DI KEPLERO

Gli autori delle musiche Carla Magnan, Riccardo Piacentini e Rossella Spinosa si sono ispirati a scritti e trattati di Keplero per comporre le loro opere. Giovedì 5 ottobre l’Orchestra Sinfonica di Matera sarà diretta dal Maestro Alessandro Calcagnile.
Ingresso dalle ore 20:30, inizio alle ore 21.

Considerava la musica come l’eco del movimento delle sfere celesti create da Dio, che definiva “Geometra e Musico supremo”. All’astronomo, matematico e teorico musicale tedesco Johannes Kepler, che scoprì empiricamente le leggi che regolano il movimento dei pianeti e che da lui presero il nome, è ispirato il secondo appuntamento della stagione autunnale 2023 della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera (Fosm).
Giovedì 5 ottobre all’Auditorium Raffaele Gervasio di Matera si terrà il concerto IL SOGNO DI KEPLERO. Con ingresso alle ore 20:30 e inizio alle 21, il costo del biglietto è di 10 euro, ridotto studenti euro 5.
I compositori Riccardo Piacentini, Carla Magnan e Rossella Spinosa sono gli autori di brani, commissionati della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera, che verranno eseguiti in prima esecuzione assoluta e che sono ispirati da trattati e scritti di Keplero. La composizione Tre pezzi in forma di sfera, di Piacentini, è ispirata al trattato Harmonices Mundi (1619), su alcune analogie fra l’armonia musicale e la congruenza nelle forme geometriche; il brano di Magnan De Stella Nova è ispirato all’omonimo libro scritto da Kepler nel 1606; Il sogno di Keplero per controtenore, voce recitante, pianoforte e orchestra composto da Spinosa è ispirato da Somnium, breve racconto fantascientifico postumo nel 1634. Somnium presenta una dettagliata descrizione immaginativa di come la Terra potrebbe apparire se vista dalla Luna ed è considerato il primo serio trattato sull’astronomia lunare. Nel brano di Rossella Spinosa, un melologo, la voce recitante di Giuseppe Ranoia si alternerà alle parti cantate dal controtenore Antonio Giovannini.
Le tre composizioni rappresentano anche l’invito a scoprire la musica contemporanea e le sue diverse declinazioni, il concerto realizzato in collaborazione con MaterElettrica, il collettivo nato all’interno della Scuola di musica elettronica e applicata del Conservatorio Egidio Romualdo Duni di Matera, alternerà alla musica contemporanea due brani classici: la Sinfonia n. 16 in Do maggiore K 128 composta da Mozart dopo un viaggio in Italia e la Symphonie de chambre No.3, Op.71 di Darius Milhaud (1892-1974).
L’Orchestra Sinfonica di Matera sarà diretta dal Maestro Alessandro Calcagnile.
Il programma della stagione autunnale della FOSM proseguirà con due appuntamenti, il 14 ottobre a Matera e – in replica – il 15 ottobre ad Altamura, con protagonista la violista Anna Serova che eseguirà musiche di: Friedrich Gulda, Raffaele Gervasio e Darius Milahud.

Informazioni sul concerto di Giovedì 5 ottobre ore 20:30 – Auditorium Raffaele Gervasio – Matera
IL SOGNO DI KEPLERO
In collaborazione con MaterElettrica
Giuseppe Ranoia – voce recitante; Antonio Giovannini – controtenore; Rossella Spinosa – pianoforte
Riccardo Piacentini – Tre pezzi in forma di sfera
Prima esecuzione assoluta su commissione FOSM
Wolfgang Amadeus Mozart – Sinfonia n. 16 in Do maggiore K 128
Musiche di: Carla Magnan – De stella nova
Prima esecuzione assoluta su commissione FOSM
Darius Milhaud – Symphonie de chambre No.3, Op.71
Rossella Spinosa – Il sogno di Keplero per controtenore, voce recitante, pianoforte e orchestra
Prima esecuzione assoluta su commissione FOSM
ORCHESTRA SINFONICA DI MATERA
Direttore: Alessandro Calcagnile

Prossimi appuntamenti a ottobre:

Sabato 14 ottobre ore 20:30 Auditorium Raffaele Gervasio – Matera
LA VIOLA NEL NUOVO MONDO
Anna Serova – Viola
Musiche di: Friedrich Gulda – Concerto per violoncello e orchestra di fiati (versione per viola)
Raffaele Gervasio – Rapsodia su Canti di Puglia
Darius Milhaud – La création du monde (La creazione del mondo) op.81
ORCHESTRA SINFONICA DI MATERA
Direttore: Pietro Mianiti

Domenica 15 ottobre ore 20:30 Teatro Mercadante – Altamura
LA VIOLA NEL NUOVO MONDO
Anna Serova – Viola
Musiche di: Friedrich Gulda – Concerto per violoncello e orchestra di fiati (versione per viola)
Raffaele Gervasio – Rapsodia su Canti di Puglia
Darius Milhaud – La création du monde (La creazione del mondo) op.81
ORCHESTRA SINFONICA DI MATERA
Direttore: Pietro Mianiti

Informazioni su biglietti, prevendita e contatti:
Biglietti:
Ingresso singolo 10,00 € (*)
Ingresso singolo ridotto studenti 5,00 € (*)
Come acquistare:
Biglietteria:
Cineteatro Comunale Gerardo Guerrieri, in piazza Vittorio Veneto, 23 a Matera. Tutti i giorni dalle 18 alle 21.
Cartolibreria Montemurro, in via delle Beccherie, 69 a Matera. Dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:30.

Per informazioni sulla programmazione degli spettacoli: https://orchestrasinfonicamatera.it/

E’ possibile contattare l’Orchestra Sinfonica di Matera anche tramite WhatsApp al numero +39 327 485 0461

Informazioni sulla Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera:
La Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera è partecipata da Comune di Matera, Provincia di Matera e Conservatorio Egidio Romualdo Duni di Matera che ne sostengono le attività.
A queste istituzioni si aggiungono: il Ministero della Cultura che ha ammesso l’Orchestra al percorso per il riconoscimento quale ICO Istituzione Concertistica Orchestrale e la sostiene attraverso il Fondo Unico per lo Spettacolo (Fus), e la Regione Basilicata, che la sostiene con fondi regionali.
La stagione concertistica 2023, con la direzione artistica del Maestro Saverio Vizziello, è realizzata in collaborazione con il Teatro Mercadante di Altamura, il Festival Duni, Soroptimist Club di Matera, il Premio Internazionale Paganini e si svolge con il sostegno dei Comuni di: Accettura, Bernalda, Garaguso, Grassano, Irsina, Miglionico, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Nova Siri Scalo, Pisticci, Policoro, Pomarico, Scanzano Jonico, Stigliano, Tursi e Valsinni, l’Arcidiocesi di Matera – Irsina – Tricarico, il Comitato organizzatore dei festeggiamenti per Maria Santissima della Bruna.

Matera, 3 ottobre 2023

Sissi Ruggi
addetto stampa
della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera – FOSM
tel +39.333.474.2509
e-mail ufficiostampa@orchestrasinfonicamatera.it

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti