NoiperlaCostituzione è il nome che si è dato un gruppo di cittadini uniti dall’aver partecipato alle campagne referendarie del 2006 e 2016 in difesa della Costituzione.

Hanno cominciato con un appello dello scorso marzo, “La Costituzione e la cittadinanza ai tempi del virus”, la cui diffusione in rete ha raccolto molte firme di cittadini e associazioni, il cui sottotitolo era “Quando sarà finita non tutto potrà essere come prima”.

Certo, non è ancora finita, l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, pur attenuatasi, è ancora in atto e con essa è emersa in parallelo la prevedibile emergenza sociale ed economica.

Ma è davvero tutta colpa del Covid-19 se il servizio sanitario nazionale ha scoperto palesemente enormi crepe nella gestione e nell’organizzazione per la tutela del bene collettivo più prezioso?

Crediamo –scrive in una nota l’associazione– sia necessario partire dalla sanità perché il Paese non torni ad essere come prima; occorre una decisa inversione di rotta: investimenti per la ricostruzione della sanità pubblica, il potenziamento della medicina territoriale e di base, il ritorno all’impianto solidaristico e universalista del sistema sanitario nazionale in linea con il dettato costituzionale.

Di questo si parlerà all’assemblea aperta organizzata in teleconferenza da “NoiperlaCostituzione” il prossimo 15 giugno 2020, a partire dalle 18.

Interverranno il prof. Claudio Puoti, il dott. Gianluigi Trianni e il prof. Massimo Villone e dal pubblico si svilupperà il successivo dibattito.

Si può assistere e intervenire prenotando la partecipazione entro le ore 13 di domenica 14 giugno 2020 scrivendo a noiperlaCostituzione2@gmail.com .