Continuano le serate del Premio letterario Energheia in vista della dirittura d’arrivo, con la serata di chiusura di sabato 12 settembre.

Dopo la presenza degli scrittori, Ulf Peter Hallberg e Davide Rondoni, la kermesse letteraria, questa ha in programma, con inizio alle 19,  l’appuntamento con Simonetta Sciandivasci, giurata della XXI edizione del Premio. Intervisterà Marco Cubeddu, anch’egli giurato e autore del libro edito dalla Mondadori: “Pornokiller”.

Un romanzo pulp dal sapore cinematografico dove, Carlo e Brunilde sono i due indimenticabili protagonisti, sociopatici perdenti, che gridano il loro bisogno d’amore, tra spogliarelliste dall’animo nobile, produttori porno dall’animo cafone, sgherri dall’animo violento, attori dall’animo candido e candidati sindaci dall’animo nero. A seguire vi sarà la proiezione dei cortometraggi prodotti dall’associazione Energheia e realizzati dalla Blu Video, “Non chiudere gli occhi” liberamente tratto dal racconto di Giulia Alesci, Messina, miglior racconto da sceneggiare Premio Energheia 2014; e “K.O.” dal soggetto di Gino Falorni, Roma, premio Energheia Cinema 2014.

La giornata di sabato, si aprirà alle 11.30, in Piazzetta Pascoli con il professore Serge Latouche, presidente della Giuria del Premio 2015, sul tema: VIAGGIO NEL NOSTRO IMMAGINARIO ECONOMICO.

L’autore francese con un’argomentazione storico-filosofica mostrerà come si sia plasmata la nostra ossessione utilitarista e quantitativa in campo economico, invitandoci a guardare al mondo in modo nuovo, affrontando la sfida sul piano dei valori fondamentali come libertà, giustizia ed equità. Lo stesso autore presenterà una collana pensata dall’economista e filosofo francese per la casa editrice Jaca Book, che vuole individuare nella storia della cultura mondiale quei personaggi che hanno per primi, messo in discussione i principi sui quali si basa la deriva capitalistica e consumistica del mondo occidentale.

Nel pomeriggio, con inizio alle 17.30, all’interno della sala conferenze del Museo, Marco Cubeddu e Simonetta Sciandivasci terranno una discussione a due sul tema: La morale nelle narrazioni amorali: da Nabokov a Breaking Bad. Un incontro dei due giovani scrittori italiani rivolto agli autori e lettori del Premio Energheia sulle tecniche della scrittura. Infine, come consuetudine, sempre nella serata, con inizio alle ore 20.00 si svolgerà la Cerimonia di consegna della ventunesima edizione del Premio.

Sarà la Giuria ad indicare il racconto vincitore del Premio edizione 2015 oltre al miglior racconto per la realizzazione di un cortometraggio realizzato dall’associazione. Nel corso dell’incontro vi sarà la premiazione delle sezioni europee del Premio: Energheia Spagna e Energheia Libano alla presenza dei due vincitori: rispettivamente Isaac Paez Catalan e Rima Abdel Fattah.
La serata prevede anche la premiazione degli autori finalisti e vincitori delle varie sezioni in cui si articola il Premio: “I brevissimi di Energheia – Domenico Bia” che si svolge in forma telematica su di un tema che varia nelle diverse edizioni, quest’anno sul tema dell’Ira; Energheia Cinema, miglior soggetto per un cortometraggio prodotto dall’associazione.

Quest’anno, per la sezione “I brevissimi di Energheia”, come di consueto, i dieci finalisti del Premio telematico saranno pubblicati sul sito retididedalus.it, la rivista on line del sindacato nazionale scrittori, ciò grazie al coinvolgimento dello scrittore Marco Palladini, responsabile editoriale della rivista.

Nel corso della cerimonia di consegna del Premio Energheia, vi sarà, come di consueto la presentazione del volume “I racconti di Energheia” XX edizione, l’antologia dei racconti finalisti del 2014, distribuita ai presenti che quest’anno l’associazione ha voluto dedicare allo scrittore e giornalista Luca Rastello, scomparso recentemente, presidente di Giuria nella scorsa edizione.