I fans del grande Freddy e delle Regine ci sono sempre stati, ma con l’uscita del film campione di incassi Bohemian Rapsody, il loro numero è in ascesa così come i gruppi che ripropongono fedelmente movenze e interpretazioni del vasto e adrenalitico repertorio dei Queen. E tra questi i ” Queennuendo” di Grassano ( Matera) un felice neologismo che ha messo insieme il nome della band inglese con uno dei più noti successo-album come ”Innuendo” . Il gruppo materano ha infiammato sabato 12 gennaio il pubblico del Camera Club di via Dell’Agricoltura nel Paip 2 di Matera, per due ore tra le 23.00 e le 01.00 in un crescendo di successi che ha coinvolto fans di varie generazione : da ” We are the Campion”, ”We will rock You”, ‘Crazy little thin called”, ” Who wants to live forever”, ”Love of my life”, “The Great Pretender”,”Love Me Like”, ” There’s No Tomorrow”. I Queennuendo made in Grassano sono una splendida e convincente realtà che sta raccogliendo consensi un po’ ovunque. Nella Band, nata da una intuizione dei fratelli Bolettieri, una famiglia unita da amicizia e cognomi e tanta passione per i Queen, Freddie Mercury è Nino Bolettieri, Brian May Vito De Matteis, Roger Taylor è Giuseppe Bolettieri e John Deacon Luigi Bolettieri. E le movenze del grande Freddy con la sua band ha incantato tutti come nei tanti live del passato, con quella fisionomia unica con capelli cortissimi, petto nudo,giacchini in tessuto lucido e colorati, ma il bianco prevale, pantaloni attillati, baffi alla Clark Gable e microfono pluriamplificato dalla sua voce, tra luci, fumogeni e acrobazie, gli hanno consentito di impazzare in mezzo mondo e anche con duetti inusuali come quello di Barcellona del 1988 con Montserrat Caballè interpretando ” Barcelona” e ” The Golden Boy”. Era una voce potente, emozionante, quella di Freddy (vero nome Farrokh Bulsara) morto a 45 anni di Aids il 24 novembre del 1991, e con un talento davvero unico.Per una notte le sue “Regine” hanno suonato nella Capitale europea dalla Cultura 2019. E ci piacerebbe che i bravi ”Queennuendo” di Grassano, davvero una bella scoperta, possano avere ulteriore opportunità per esibirsi in spazi più ampi come la Cava del Sole, questa estate, magari in un cartellone aperto ad altre cover di gruppi celebri dai Led Zeppellin ai Pynk Floyd e via elencando. Giriamo la proposta, come già fatto per i re della notte di radio deejay a quanti gestiscono l’evento Matera 2019. Siamo certi che anche Freddy, da lassù, approverebbe avvolto dall’immancabile union-jack o dal nostro tricolore.