Bandita la ventiseiesima edizione del Premio letterario Energheia a cura dell’associazione culturale Energheia di Matera. 

C’è tempo fino al 5 giugno per poter inviare racconti, fumetti e soggetti per cortometraggi.
Quest’anno, accanto alle sezioni classiche

il-bando-del-premio-letterario-energheia-2020  (il premio letterario per racconti brevi, “I brevissimi D. Bia” sul tema: “Azzurro” – uno dei sette colori dell’arcobaleno -, Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio)

nuvole-di-energheia-storie-a-fumetti-il-bando-2020 il Premio Energheia Europa – dedicato agli scrittori in erba dei Paesi Europei (Spagna, Francia, Slovenia, Ungheria) e Mediorentali (Palestina, Libano e Israele)– si arricchisce di un nuovo Paese, di forte tradizione letteraria: la Germania.

Nel Premio Energheia scrivere vuole significare soprattutto sprigionare, assecondandola, la propria creatività, volare con la fantasia riscoprendo così il piacere di “raccontare” e “raccontarsi”.
Ecco, dunque, che per Energheia la rivalutazione della scrittura deve accompagnarsi al desiderio di rendere questo momento significativo, considerando la scrittura un’arte ricca di finezza e in grado di regalare inaspettate soddisfazioni a chiunque la pratichi.

Il sodalizio materano, inoltre, nell’intento di promuovere la lettura e forte del suo nutrito comitato lettori che selezionano i testi finalisti, italiani e stranieri, ha aperto le iscrizioni a quanti, desiderino farne parte – singolarmente o in gruppi di lettura presso associazioni, biblioteche, circoli ricreativi -. A tale riguardo sul sito www.energheia.org è possibile scaricare la scheda di iscrizione, 

Modalita di adesione alla giuria popolare del premio energheia 2020  

ricordando, inoltre, che è anche disponibile visionare gratuitamente, in formato digitale, sui diversi dispositivi elettronici –

I racconti di energheia XXIV edizione (raccolta dei racconti finalisti, italiani e stranieri dell’ultima edizione del Premio)

Nuvole di energheia, storie a fumetti_2019. (raccolta dei fumetti finalisti, italiani e stranieri)

Un Premio, dunque, sostenuto da Ambasciate, Istituzioni culturali e Università estere, in grado di far intrecciare emozioni e opinioni diverse ma convergenti su di un unico tema: la scrittura e che si confronteranno nel prossimo mese di settembre a Matera.